Star Wars: il rapporto di Rian Johnson con i social media

1
331
Star Wars: il rapporto di Rian Johnson con i social media

A differenza degli attori di Star Wars, Rian Johnson trova ancora ‘divertimento’ sui social media nonostante il rischio di ‘Trolling’.

LEGGI ANCHE: Star Wars: gli errori della saga cinematografica
Star Wars: assicurata l’uscita anche in Cina

La fanbase di Star Wars

Non è un segreto che ai fan di Star Wars piaccia far sentire la propria voce. Il franchise ha accumulato una delle più grandi fanbase della galassia, quindi ad ogni nuova uscita seguono conversazioni e analisi in rete. E nell’era dei social media, i fan possono facilmente raggiungere attori e registi con il potere del tag con “@”. La versione polarizzante di The Last Jedi ha preso di mira in modo significativo lo scrittore/regista Rian Johnson e una delle ultime novità della serie cinematografica, Kelly Marie Tran.

LEGGI ANCHE: Star Wars: pubblicato il trailer de L’Ascesa di Skywalker
Star Wars: il Millennium Falcon potrebbe essere in pericolo

Il rapporto di Rian Johnson con i social media

Il contraccolpo di Last Jedi potrebbe aver portato l’ attrice di Rose Tico a lasciare i social media. Ma in maniera abbastanza singolare, Rian Johnson sta ancora andando forte su piattaforme come Twitter e Instagram. Dal momento che il regista ha promosso il suo talento da protagonista in Knives Out e ha iniziato la sua relazione con i social media dopo l’uscita del film di Star Wars. Queste sono le sue parole:

“Chiunque sia online incontrerà un certo grado di trolling. Anche a me è successo. Leggermente più della maggior parte delle persone. Anche se le persone sarebbero sorprese se avessero la mia cronologia, per vedere con quanto poco ora me ne devo occupare. Sono gli stessi stronzi che lo fanno ancora e ancora. Ho bloccato circa 150 persone, quindi le mie menzioni non sono più così brutte. Non sono un martire; se non mi divertissi, non sarei su Twitter. Una volta che smetterà di essere divertente, mi disconnetterò come uno sparo.”

LEGGI ANCHE: Star Wars: il film in anteprima per un fan malato
Star Wars: il nuovo videogioco Jedi Fallen Order

Un account Twitter non è assolutamente necessario. Rian Johnson può premere pausa o eliminarlo dalla sua vita ogni volta che vuole, ma in questo momento, non gli importa affatto! In effetti, come ha recentemente detto a The Guardian , in realtà lo trova un “bel momento”. Una volta bloccato un paio di centinaia di troll, i social media non sono poi così male!

Commenti