The OC: 10 scene indimenticabili

Abbiamo selezionato per voi le migliori dieci scene di The OC, uno dei teen drama più amati degli anni 2000. Un viaggio nei ricordi attraverso le avventure di Ryan, Seth, Marissa e Summer.

0
4415
The OC scene

Dopo l’ennesimo rewatch, abbiamo deciso di condividere con voi le 10 scene più memorabili di The OC, il teen drama che segnò la storia della televisione agli inizi degli anni 2000. Andata in onda dal 2003 al 2007, la serie appassionò milioni di telespettatori in tutto il mondo e continua a farlo tutt’oggi, ad ogni replica in tv. Con i suoi drammi, le sue passioni ed i suoi alti e bassi che seguono il profilo delle colline californiane, The OC ci ha regalato scene indimenticabili che vogliamo condividere insieme a voi. Pronti per un viaggio nei ricordi?

Primo incontro tra Ryan e Marissa

Partiamo dal primo episodio, forse uno dei più iconici della serie. Se lo guardiamo attentamente, notiamo come fosse già tutto scritto in quei primi quaranta minuti. La storia tra Ryan (Benjamin McKenzie) e Marissa (Misha Barton), l’amicizia tra Ryan e Seth (Adam Bordy) e molto altro ancora. Un pilot scritto perfettamente, per una prima stagione altrettanto perfetta. Una delle scene indimenticabili di questo primo episodio di The OC è certamente il primo incontro tra Ryan e Marissa, la ragazza della porta accanto.

Si tratta della prima sera in cui il ragazzo arrivò ad Orange County. In fondo al vialetto di casa Cohen i due si conobbero, scambiarono quattro chiacchiere veloci e…“tu chi sei?”, “Chiunque tu vuoi che io sia”. Il resto è storia.

Primo incontro tra Ryan e Seth

Sempre nel primo episodio troviamo un’altra delle scene più iconiche di The OC. Si tratta del primo incontro tra Ryan e Seth, che una mattina d’estate si trova in casa un fratello. Da quella primissima partita ai video games, i due saranno inseparabili. Ecco a voi l’inizio di una delle migliori amicizie delle serie tv.

La prima scazzottata con Luke

Il primo episodio è anche teatro dell’entrata in scena di Luke (Chris Carmack), fidanzato di Marissa e spaccone di Newport Beach. A lui si deve non tanto una delle scene, quanto invece una delle frasi più iconiche di The OC. Ricordate tutti come diete il benvenuto nel quartiere a Ryan, vero?

Due cazzotti ben assestati e…“Benvenuto a O.C., stronzetto!”

La ricordavate tutti quest’iconica battuta? Probabilmente sì. Ma vi incuriosirà sapere che non era scritta nel copione. La improvvisò Chris Carmack durante la scena e agli autori piacque talmente tanto che decisero di tenerla. Non solo, l’attore propose anche un’altra (epica) frase che però non venne accettata, siete curiosi di conoscerla? Vi diciamo solo che sarebbe stata rivolta a Julie Cooper, per il resto leggete qui.

Tijuana

Quale episodio più tardi, Ryan, Seth, Summer e Marissa decidono, ognuno per motivi differenti, di andare a Tijuana il weekend prima dell’inizio della scuola. È la prima volta che i nostri magic four si trovano insieme e il viaggio darà vita ad una delle loro avventure più memorabili. La scena cult a cui faremo riferimento è quella in cui Ryan trova Marissa in un vicolo e la porta in salvo tra le sue braccia, passata alla storia come una delle immagini simbolo di The OC. A fare da sottofondo la commovente “Into the Dust”, dei Mazzy Starr.

Il bacio sulla ruota panoramica

Siamo sempre nella prima stagione, che sì, è quella che contiene la maggior parte delle scene più iconiche di The OC. La scuola è iniziata da un po’ e Ryan e Marissa, nonostante l’evidente chimica, non fanno altro che discutere e sembrano essersi allontanati. L’occasione favorevole per la coppia si presenta durante una festa scolastica in un luna park, quando Ryan vince la sua paura dell’altezza e raggiunge la ragazza sulla ruota panoramica. E finalmente, bacio fu.

Finale della prima stagione

Siamo all’ultima scena dell’ultimo episodio della prima stagione. Ryan lascia Orange County per tornare a Chino, dove lo aspetta Teresa. Seth, addolorato per l’imminente partenza dell’amico, decide di lasciare Newport a bordo del catamarano. Il fotogramma esatto a cui facciamo riferimento è quello in cui Ryan, a bordo dell’auto di Teresa, si volta e vede Marissa in fondo al vialetto della sua ormai ex casa, proprio laddove l’aveva vista per la prima volta. La luce del tramonto e Hallelujah di Jeff Buckley vi faranno versare non poche lacrime. Ogni volta come fosse la prima.

Il bacio a testa in giù di Seth e Summer

Seconda stagione. Seth e Summer sembrano essersi lasciati definitivamente, anche se l’attrazione è ancora presente. Nessuno dei due osa aprire nuovamente il cuore all’altro e proprio all’ultimo momento, quando Summer è in procinto di partire con Zach, avviene l’impensabile. The OC ci regala una delle scene più indimenticabili della serie, probabilmente la migliore della coppia. Sotto un diluvio torrenziale, ecco Summer che abbandona Zach all’aeroporto e corre a casa Cohen. Nel frattempo Seth, intrappolato a penzoloni sul tetto, si vede arrivare finalmente la sua amata. E bacio fu.

A proposito, lo sapevate voi che Seth e Summer sono stati insieme anche nella vita reale? Clicca qui per scoprire i dettagli.

La morte Marissa

Quando parliamo del finale della terza stagione sappiamo già tutti a cosa ci stiamo riferendo. Il pensiero corre subito ad una delle scene più strazianti, commoventi e shockanti di The OC. Una scena che ha fatto discutere anche fuori dal set, a causa della fuga di notizie che avvenne un’ora prima della messa in onda (clicca qui per saperne di più). La morte di Marissa Cooper ha lasciato un vuoto incolmabile sia nella serie che in ognuno di noi, a prescindere dal fatto che si amasse o meno il personaggio. Di nuovo, l’“Hallelujah” di Jeff Buckley e Ryan che solleva il corpo dell’amata, proprio come a Tijuana, fanno da cornice ad una delle puntate più iconiche di The OC.

Il finale

Nella fine, il principio. Questa la traduzione italiana del titolo dell’ultimo episodio della serie. E mai titolo fu più azzeccato. Denso di riferimenti alle stagioni precedenti e soprattutto all’episodio pilota, il finale di The OC è senza dubbio uno dei migliori che vi capiterà di vedere. Gli archi narrativi dei personaggi sono tutti portati a compimento e, sia pure con le lacrime agli occhi, lo spettatore si rende conto che il momento di lasciar andare i suoi beniamini è ormai arrivato.

Ciao, famiglia Cohen. Ci rivediamo al prossimo rewatch.


Leggi anche: The OC : quanto ricordi del primo episodio?

The OC: tutte le curiosità sulla serie

Il Chrismukkah di Seth Cohen ed altri iconici episodi di Natale

Dawson’s Creek: le 10 scene indimenticabili

Commenti