Che fine ha fatto Benjamin McKenzie?

0
3760
Benjamin McKenzie

The O.C.

Il primo vero ruolo da attore dell’interprete texano Benjamin McKenzie è stato nel 2003, anno in cui è entrato nel cast dei protagonisti della serie televisiva adolescenziale The O.C. (2003-07, 4 stagioni, 92 episodi), in cui ha interpretato Ryan Atwood, il personaggio principale, un giovane problematico ed introverso ma dal carattere forte, proveniente da una famiglia disagiata e poi adottato da una coppia di coniugi ricchi e filantropi. La serie ottenne un forte successo rivelandosi uno dei teen drama più seguiti di sempre, ed il personaggio interpretato da Ben, il ribelle Ryan, fu uno dei più amati dal pubblico, tanto che questo ruolo regalò all’attore una grande popolarità, dando così avvio alla propria carriera nel migliore dei modi.

Southland

Conclusa la serie adolescenziale, ormai famoso e popolare, Benjamin tra il 2009 ed il 2013 divenne il protagonista di un’altra serie televisiva, la poliziesca Southland (5 stagioni, 43 episodi), dove interpretò l’ufficiale di polizia Ben Sherman, giovane ed inesperto poliziotto che viene affiancato al veterano John Cooper (Michael Cudlitz), con il quale si farà le ossa imparando a sopravvivere ai pericoli delle strade di Los Angeles. I due agenti, per profonda diversità di approccio alla vita ed al lavoro, spesso si ritrovano in conflitto tra loro.

Gotham

Infine McKenzie, dal 2014 al 2019, è stato il protagonista della terza serie televisiva della propria carriera, Gotham (5 stagioni, 100 episodi), in cui ha interpretato il ruolo del giovane detective James Gordon. Basata su personaggi della DC Comics, Gotham rappresenta un prequel/spin-off televisivo incentrato sulle origini dei personaggi (eroi e cattivi) appartenenti all’universo di Batman; la serie infatti racconta la genesi dell’universo narrativo dell’Uomo Pipistrello così come lo conosciamo oggi. Il James Gordon di Benjamin è un poliziotto dai solidi ideali di giustizia che cercherà di farsi strada nelle corrotta e cupa Gotham, aiutando un poco più che ragazzino Bruce Wayne ad intraprendere la retta via dopo l’omicidio dei genitori. Per la sua interpretazione, nel 2015 McKenzie venne nominato ai People’s Choice Awards come “Miglior attore in una nuova serie televisiva”.

La carriera cinematografica

La carriera cinematografica di Ben è sicuramente meno fortunata di quella televisiva, che gli ha donato la celebrità. Il suo debutto cinematografico avvenne nel 2005 in Junebug di Phil Morrison, nel ruolo del marito di Amy Adams. Nel 2007 è poi apparso in 88 minuti (di Jon Avnet) in un ruolo centrale al fianco del protagonista Al Pacino. Il primo ruolo da protagonista sul grande schermo è stato nel film Johnny Got His Gun (Rowan Joseph, 2008), pellicola che debuttò al Paramount Theater di Austin, Texas, città natale di Ben. In seguito l’abbiamo visto in Annie Parker (Steven Bernstein, 2013) e ne Il fidanzato di mia sorella (Tom Vaughan, 2014).

E oggi?

Il 2019 è stato un anno molto produttivo per Ben il quale, oltre ad aver concluso l’esperienza televisiva con la fortunata serie Gotham, è apparso in ben due pellicole cinematografiche: The Report (di Scott Z. Burns, film uscito nelle sale nel mese di novembre e poi subito reso disponibile da Amazon Prime Video) e Line of Duty (di Steven C. Miller). Infine il 23 Dicembre dello stesso anno Benjamin ha debuttato a Broadway nella commedia teatrale Grand Horizons, in programmazione fino al 1 Marzo 2020.

Commenti