Gilmore Girls: vent’anni di Lorelai e Rory

A vent'anni dalla messa in onda del primo episodio di Una Mamma per Amica, vi proponiamo un viaggio nei ricordi alla riscoperta della serie. Dalle cene del sabato sera alla maratona di ballo, sicuri di ricordarvi proprio tutto?

0
2197
gilmore girls vent'anni

Ideata e sceneggiata dalla geniale, eclettica e talentuosissima Amy Shermann Palladino, Gilmore Girls compie vent’anni oggi. Apparse sulle televisioni americane il 5 ottobre 2000 – e su quelle italiane un paio di anni dopo –, le ragazze Gilmore conquistarono ben presto il cuore dei telespettatori. La serie infatti venne inizialmente mandata in onda il giovedì sera sulla WB, una rete all’epoca poco conosciuta, e per di più in concomitanza con Friends, show di punta della NBC. Nonostante ciò, Una Mamma per Amica riuscì comunque ad accaparrarsi una fetta di fedeli telespettatori e dalla seconda stagione venne trasmessa il martedì sera. Con protagoniste Lauren Graham e Alexis Biedel, la serie vinse un Emmy Award e un Golden Globe divenendo, secondo la rivista Time, una delle 100 migliori produzioni televisive.

Le protagoniste: Lorelai e Rory

Ambientata nella folcloristica cittadina di Stars Hallow in Connecticut, Una Mamma per Amica racconta le vicende di Lorelai e Rory Gilmore, madre e figlia legate da una straordinaria complicità. Lorelai, figlia degli aristocratici ed esigenti Emily e Richard, è una donna esuberante, caffè dipendente e dalla battuta sempre pronta. Rimase incinta di Rory a 16 anni e questo provocò una profonda e pressoché quasi insanabile crepa nel rapporto con i genitori.

Emily, Lorelai, Rory e Richard durante una gita a Yale. Terza stagione della serie.

Rory, invece, sebbene possieda alcuni tratti caratteristici della madre, come la proverbiale parlantina, è di indole più pacata e riflessiva. Particolarmente dotata negli studi, è l’orgoglio di familiari e concittadini quando intraprende la facoltà di giornalismo di Yale. Il rapporto con la madre ed il loro scambio continuo di battute sono uno dei tratti tipici delle due Gilmore Girls, che ci tengono incollati al televisore da oltre vent’anni.

L’ambientazione: Stars Hollow

Stars Hollow non è solo una piccola cittadina del Connecticut, ma un modo di essere. I suoi abitanti sono tra le persone più meravigliosamente strampalate mai apparse in una serie tv (clicca qui per leggere altre curiosità su Stars Hollow).

Babette e Patty al maglia-thon, uno dei particolari eventi cittadini di Stars Hallow.

Se Lorelai e Rory sono il fulcro attorno al quale la serie ruota, Stars Hollow ed i suoi abitanti sono il contorno senza il quale Una Mamma per Amica non avrebbe lo straordinario successo che ha avuto. Ed i veri fan sanno di cosa stiamo scrivendo. Non sarebbe stato lo stesso raccontare le Gilmore Girls senza i menestrelli canterini agli angoli delle strade, senza le stranezze di Taylor e le sfuriate di Luke (Scott Patterson). Senza le riunioni cittadine, i migliaia di lavori di Kirk e le nevrosi di Michelle. Senza i pettegolezzi di Patty e l’invadenza di Babette. Ovvero senza le piccole affascinanti stranezze di questi assurdi personaggi. Siate sinceri, chi di voi non ha sognato di essere chiamata “zucchero” almeno una volta, o di partecipare alla maratona di ballo o al maglia-thon?

Gilmore Girls: cosa ci hanno lasciato

Se dopo vent’anni siamo ancora qui a parlarne, vuol dire che le Gilmore Girls hanno lasciato davvero un segno profondo nei nostri cuori. Sette stagioni ed un ahimè poco riuscito revival hanno contribuito a cambiare per sempre la storia della televisione. Come tutti e soli i grandi cult riescono a fare, anche Una Mamma per Amica funge da spartiacque nel mondo dei telefilm. Che vi stiano simpatiche o meno, che amiate la loro parlantina o che non la possiate sopportare, esiste un prima e un dopo Lorelai e Rory. E da allora non è possibile fare televisione senza misurarsi, in qualche maniera, con il surreale mondo Gilmore.

Rory e Lane, a vent'anni dall'inizio delle Gilmore Girls.
Rory e Lane, come apparivano nella prima stagione.

Un mondo fatto di piccoli dettagli, dei quali però ci ricordiamo come fossimo stati noi le protagoniste della serie. Con le loro indimenticabili cene del venerdì sera, seguite da un’industriale quantità di cibo spazzatura nei restanti giorni della settimana. Con i tira e molla con il ragazzo della tavola calda e perchè no, anche con le urla della signora Kim che ci ordina di scendere al piano di sotto, mentre noi stiamo ancora riordinando i cd sotto le assi del pavimento.


Leggi anche: Dagli amori sul set al mistero attorno al finale: tutte le curiosità di Una Mamma per Amica

Gilmore Girls: chi è il ragazzo giusto per Rory?

Una Mamma per Amica: la lista completa dei migliori episodi

Commenti