Shonda Rhimes: chi è la regina delle serie tv americane?

Shonda Rhimes non è solo la regina del giovedì sera americano, ma anche una donna che ha lottato duramente per il suo successo. Vediamo insieme chi è davvero Shonda.

0
858
Shonda Rhimes

La regina del giovedì sera americano Shonda Rhimes festeggia oggi, 13 gennaio 2021, il suo 51esimo compleanno. Nota ai più come la creatrice di Grey’s Anatomy, la Rhimes è anche molto altro. Sceneggiatrice, produttrice, scrittrice ed anche fondatrice di una casa di produzione televisiva, è un modello di determinazione e talento. Ma scopriamo insieme qualcosa di più su una delle donne più famose della tv americana.

Chi è davvero Shonda Rhimes?

Nata a Chicago nel 1970, Shonda Rhimes è la più giovane di quattro sorelle e due fratelli. Sin da piccola racconta di avere una fervida immaginazione, che coniugata alla passione ed al talento per la scrittura, la porteranno a diventare una delle sceneggiatrici più famose al mondo. Certo la strada non fu facile, tanto che dopo la laurea rimase disoccupata per un lungo periodo e visse ospite della sorella. Il successo arrivò solo nel 2005 con Grey’s Anatomy, e da allora fu un trionfo continuo. Vincitrice di un Golden Globe nel 2007, ha fondato una casa di produzione televisiva chiamata Shondaland ed ha prodotto ben dieci serie tv. Single per scelta, Shonda Rhimes è madre di tre figlie adottive: Harper, Emerson Pearl e Beckett.

Quali serie ha prodotto Shonda?

Alcune delle serie create, prodotte e sceneggiate dalla Rhimes sono tra le più famose al mondo. Per avere un’idea più precisa della popolarità raggiunta dalla donna basti pensare che in America è definita la regina del giovedì sera. La ABC infatti riserva agli show di Shonda Rhimes la sua serata di punta, ovvero il giovedì. Vediamo insieme alcune tra le più famose serie prodotte dalla showrunner.

Grey’s Anatomy

La più famosa serie tv creata dalla Rhimes è senza dubbio Grey’s Anatomy. Che siate fan della serie o meno, siamo sicuri che sappiate di cosa stiamo parlando. Giunto ormai alla sua 17esima stagione, è il medical drama più longevo della storia della televisione. Nel caso vogliate rivedervi qualche vecchio episodio, la serie è attualmente disponibile su Amazon Prime Video.

Private Practice

Spin-Off di Grey’s Anatomy, Private Practice segue le vicende di Addison Montgomery dopo il suo trasferimento a Los Angeles. Ci ha tenuto compagnia per sei appassionanti stagioni e se siete fan di Kate Walsh, vi consigliamo vivamente di recuperarla.


Kate Walsh: 10 motivi per amare la sua Addison


Scandal

Mai sentito parlare di Olivia Pope? Per chi non la conoscesse, sappiate che si tratta della gladiatrice in doppio petto più famosa d’America. Le vicende politiche ed amorose che le ruotano attorno, abilmente sceneggiate da Shonda Rhimes, ci hanno tenuto compagnia per sette avvincenti stagioni. Particolarmente consigliata a coloro che amano gli intrighi politici – e gli innamorati divisi dal destino –, Scandal è disponibile su Amazon Prime Video.

Le Regole del Delitto Perfetto

Soltanto prodotta e non sceneggiata da Shonda Rhimes, Le Regole del Delitto Perfetto ha come protagonista il Premo Oscar Viola Davis. Sei stagioni di processi ed omicidi vi terranno incollati allo schermo. La serie è attualmente disponibile su Netflix.

Bridgerton

Tratta dai romanzi di Julia Quinn, la serie è prodotta da Shonda Rhimes ed è la prima in collaborazione con Netflix. Uscita a Natale 2020, racconta dell’amore tra Daphne Bridgerton ed Il Duca di Hastings in una Londra del 1800. Sebbene la ricostruzione storica non sia affatto accurata, la serie è stata definita come un incrocio tra Orgoglio e Pregiudizio e Gossip Girl. Vivamente consigliata agli amanti delle serie in costume e degli intrighi amorosi.

Shonda Rhimes ed il suo cammino di crescita personale

Sebbene i giornali ci descrivano Shonda Rhimes come un’imprenditrice determinata ed una donna nera che si batte senza paura per i suoi diritti, la verità è che non è sempre stata così. Come ci descrive lei stessa nel suo libro L’anno del Sì (The Year Of Yes), fino a qualche anno fa le cose erano molto diverse. Timida e impaurita, nascosta sotto quei chili di troppo, Shonda Rhimes era una donna infelice a cui mancava il coraggio dire sì, oppure no, al momento opportuno. Solo nel 2014, presa realmente coscienza della propria infelicità, decide di tentare un esperimento. Dal giorno del suo compleanno, 13 dicembre 2014, avrebbe cominciato a dire Sì a tutte le cose che le facevano paura. E così iniziò la sua rinascita. Se siete curiosi, vi consigliamo caldamente di leggere il suo libro, che è stato già di ispirazione a milioni di persone in tutto il mondo.


Leggi anche: La nuova serie Netflix Bridgerton è l’evasione dalla realtà

Commenti