Lil Pump cita la morte di Juice WRLD

0
207
Lil Pump solleva un polverone per aver citato la morte di Juice WRLD

Nella premessa di una canzone in arrivo Lil Pump cita direttamente la morte di Juice WRLD, in un attacco epilettico per overdose di stupefacenti. I fan offesi esprimono la loro indignazione per la mancanza di rispetto.

Cos’ha detto Lil Pump su Juice WRLD?

Periodo davvero nero per Lil Pump, che di recente non fa che attirare su di sé controversie. L’ultima riguarda un’uscita infelice su un compianto collega, Jarad Higgins in arte Juice WRLD, venuto a mancare lo scorso Dicembre. 

La morte del rapper emergente, a soli ventun’anni, si è tenuta dopo un viaggio in jet da Los Angeles a Chicago, al termine del quale il giovane avrebbe manifestato dei segni di epilessia. Il jet era atteso all’atterraggio dalle forze dell’ordine, alle quali era stata notificata la presenza di sostanze stupefacenti. L’autopsia compiuta su Juice WRLD rivelò che nel suo corpo erano presenti dosi eccessive di percocet, al quale fu poi imputato l’attacco epilettico. Al funerale presenziarono colleghi della scena rap come Ski Mask the Slump God e Young Thug. 

Se vi fossero rapporti di conoscenza precedenti tra Lil Pump e Juice WRLD non è noto, ma di recente il rapper di Gucci Gang si è fatto notare per aver menzionato la sua morte in una sua canzone. La traccia non è ancora stata realizzata, ma un suo passaggio è stato fatto trapelare sui social network destando controversie tra gli uditori. “Mama told me don’t go to school on a Percocet”, recita la canzone, “like Juice WRLD, 70 pounds on a private jet”. Tradotto in italiano significa “mamma mi ha detto di non andare a scuola sotto effetto di percocet, come Juice World, settanta libbre in un jet privato”. Un chiaro riferimento alla morte del rapper, inclusi i dettagli. 

Le reazioni dai social

Sui social network non si sono fatte attendere le reazioni di sdegno contro Lil Pump, soprattutto a partire dai fan di Juice WRLD. @JAYWAVYYY esclama “qualcuno può impedire a questo buffone di fare altra musica”. @houseofnbav pubblica invece un’immagine di un gruppo di giovani neri riuniti attorno a un pentacolo, fantasticando di riportare alla vita Juice WRLD in cambio di Lil Pump. @blackyspeakz riduce tutto il gesto a “a cloud chasing move, una mossa all’inseguimento di successo”.

Quella di Juice WRLD è solo l’ultima di una serie di controversie avvenute nella vita di Lil Pump. Nel 2018 è stato condannato a due mesi di detenzione per aver guidato senza possesso di patente. C’è stata poi la controversia per i diritti d’autore di Annihilation, canzone di Portishead. Il cantante Geoff Barrow l’ha accusato di aver campionato la traccia nella sua Racks On Racks. Il 3 novembre si è presentato sul palcoscenico di un discorso promozionale del candidato alle presidenziali Donald Trump. Il quale, forse confondendolo con il compianto collega Lil Peep, l’ha presentato erroneamente come “Lil Pimp”. Infine, lo scorso dicembre, la compagnia aerea JetBlu ha bandito il rapper dai suo voli per essersi rifiutato di indossare la mascherina.

Qui per la vicenda di Juice WRLD.

Qui per Lil Pump.

Commenti