“Kid A Mnesia”: i Radiohead celebrano “Kid A” e “Amnesiac”

0
635
Radio A Mnesia

I Radiohead celebrano i loro album “Kid A” e “Amnesiac” con una raccolta in tre volumi, intitolata “Kid A Mnesia”, che uscirà il 5 novembre.

“Kid A Mnesia”: qual è la storia della raccolta?

“Kid A” è il quarto album in studio dei Radiohead. Pubblicato nel 2000, ottenne un disco di platino nel Regno Unito una settimana dopo il suo rilascio ufficiale. Primo album dei Radiohead a raggiungere la vetta delle classifiche negli Stati Uniti, deve il proprio successo alla campagna di marketing fatta attraverso Internet. Il disco incorpora influenze krautrock, jazz, musica classica contemporanea e musica elettronica. È considerato uno degli album più impegnativi e complessi della popular music, unico esempio ad aver ottenuto un certo successo commerciale. “Amnesiac” è invece il quinto album della band e rappresenta un ulteriore passo avanti nella costruzione del sound unico dei Radiohead. La band ha deciso che entrambi gli album andassero riuniti nell’unico “Kid A Mnesia”.

“Kid A Mnesia”: un terzo disco di inediti

Oltre agli album del 2000 e del 2001, la raccolta includerà un terzo disco di 12 tracce intitolato Kid Amnesiae, con materiale inedito dalle sessioni di registrazione della band. I Radiohead hanno inoltre pubblicato la canzone inedita “If You Say The Word” e una nuova versione in studio di “Follow Me Around”, l’ultima delle quali eseguita dal vivo. Ci saranno anche diverse versioni di “The Morning Bell, “Pulk/Pull”, “Pyramid Song” e “How to Disappear Completely”. “Kid A Mnesia” uscirà in un set digitale di tre volumi, cassetta in edizione limitata, set di vinili crema 3xLP deluxe, set di vinili neri 3xLP standard e un set di vinili 3xLP per il negozio di dischi in rosso

Un libro accompagna la musica

Thom Yorke e Stanley Donwood pubblicheranno anche un libro con il materiale visivo creato durante “Kid A” e “Amnesiac”. Pre-ordini per la collezione di libri e l’arte sono già disponibili sul sito ufficiale di “Kid A Mnesia” webstore.

Commenti