“CATTIVISSIM*” Rai Play con Caterina Balivo

0
555

Dal 27 dicembre al 1° gennaio, su Rai Radio 2 andrà in onda il programma “CATTIVISSIM*” di Caterina Balivo e Saverio Raimondo. La trasmissione anche in Visual su Rai Play coprirà la fascia oraria dalle ore 16 alle 17. Un appuntamento in cui la presentatrice indagherà sulla “cattiveria”, con gli interventi del collega.

“CATTIVISSIM*”, i lati della cattiveria senza generi

Il programma radiofonico pone al pubblico l’interrogativo sull’essenza di bontà o perfidia, temi opposti che coinvolgono gli ospiti, tra risate, musica ed umorismo. In realtà “CATTIVISSIM*” incentra uno spettacolo d’intrattenimento musicale, tra confessioni e divertimento. Un’esortazione a riflettere sulla natura reale, di come le persone possano distinguersi nella società tra buoni o cattivi. Ma l’uomo di oggi si rivede come in prevalenza buono od in parte anche cattivo? Di fatto, le persone indossano vesti multiple nella vita e nessuno si scopre solo in un modo o nell’atro. Negli aspetti di ogni persona emergono parti nascoste, che se provocate tramutano in vari modi, con cattiveria o meno. Una forma che in difesa di sè stessi, diviene scudo dalle insidie del mondo.

Uscire dagli schemi

Ecco un’affermazione di Caterina Balivo sui temi della trasmissione: “Siamo un po’ tutti stanchi del politically correct, ecco perché abbiamo pensato ad un programma ironico, controcorrente e non buonista per le feste. Invece di fare buoni propositi, noi ne facciamo dei cattivi per il nuovo anno ed agli ospiti chiediamo le loro black list. Perché la cattiveria vista come grinta e determinazione serve a tutti”. Con le performances musicali e tante risate dalla sala C di via Asiago, al via il nuovo programma che affronta le dinamiche della cattiveria. A fianco della conduttrice, il ruolo di disturbatore di Saverio Raimondo, che tenterà di mettere in risalto il lato oscuro della collega, tra gang e risate. Con “CATTIVISSIM*” la direzione di Paola Marchesini, a cura di Roberto Deidda, scritto con Rossella Rizzi, Giulio Somazzi e Massimo Martelli. Dal 27 dicembre un appuntamento nell’intrattenimento musicale pomeridiano, che affronta un tema ancora sconosciuto.

Commenti