Caetano Veloso con Narciso em férias, Fuori Concorso Venezia 77

0
485
Caetano Veloso Narciso em férias
Caetano Veloso, Narciso em férias, Fuori Concorso Venezia 77

Caetano Veloso con Narciso em férias, fuori Concorso Venezia 77

Il documentario “Narciso em Férias”, sull’arresto di Caetano Veloso nel 1968, è stato selezionato per la 77. Mostra del Cinema di Venezia, fuori Concorso,  che si svolge dal 2 al 12 settembre, in Italia,


Venezia 77: La Verità sulla Dolce Vita di Fellini, fuori Concorso


Lasciami Andare di Stefano Mordini con Stefano Accorsi, Fuori Concorso…


il primo Festival non Ibrido,  ma al cento per cento di persona dall’inizio della pandemia covid-19.

Scritto e diretto da Renato Terra (“Uma Noite em 67”) e Ricardo Calil (“Cine Marrocos”), il film è una produzione Uns Produções, prodotto da Paula Lavigne e coprodotto da VideoFilmes, di Walter Salles e João Moreira Salles.

Caetano Veloso ha annunciato via facebook la partecipazione al festival di Venezia, “Narciso em Férias”, dove racconto la mia prigionia e quella di Gilbertogil in tempi di dittatura,

è stato selezionato per uno degli eventi più importanti del cinema mondiale, la Mostra del Cinema di Venezia, ed è l’unico film brasiliano in programma quest’anno.

Trama (Caetano Veloso Narciso em férias)

Caetano Veloso ricorda il suo arresto durante la dittatura militare, quando il 27 dicembre 1968, 14 giorni dopo il decreto dell’AI-5,

lui e Gilberto Gil furono prelevati dalle loro case a San Paolo da agenti in borghese. Senza ricevere spiegazioni dal regime, furono portati a Rio de Janeiro, lasciati in isolamento per una settimana e poi trasferiti nelle celle.

La censura ha impedito ai giornali di rendere pubblico il loro arresto. Cinquantadue anni dopo, Caetano racconta il periodo più difficile della sua vita e riflette sui suoi 54 giorni di prigione.

João Moreira Salles

“La bellezza di questo film sta nel modo in cui Caetano Veloso, l’artista in questione, ora 77enne, riesce a riportarci in quella cella e farci condividere l’impotenza del prigioniero.

La semplicità della messa in scena – un uomo seduto a gambe incrociate davanti a un muro di cemento, niente di più – dà voce all’essenziale, una scelta che è insieme estetica e morale.

Di fronte alla violenza, qualsiasi eccesso sarebbe ingiustificato. Questo è un film sul Brasile di prima e forse di domani. I fantasmi sono ancora con noi ”, analizza il co-produttore João Moreira Salles.

Renato Terra

“Aprire il film a Venezia è un sogno. Due persone hanno svolto un ruolo chiave in questo processo: João Moreira Salles e Paula Lavigne.

Ho conosciuto João 12 anni fa e, grazie a lui, ho vissuto con Eduardo Coutinho. Ogni decisione che ho preso sul progetto è venuta dall’apprendimento con João e Coutinho.

Paula aveva l’iniziativa per il film e, sin dall’invito, ha sostenuto tutte le decisioni che ho preso, mi sono fidato, mi ha dato fiducia.

“Narciso em Férias” rispetta e amplifica ogni parola, ricordo, gesto, silenzio di Caetano. Ora vogliamo mostrarlo al mondo ”, afferma il regista e sceneggiatore Renato Terra

Regia Renato Terra

Durata 84′

Paesi Brasile

Interpreti Caetano Veloso

Commenti