The Undoing: recensione primi due episodi della miniserie HBO

0
1063

I primi due episodi della miniserie The Undoing non tradiscono l’attesa e si confermano per essere l’inizio di una serie thriller psicologica mozzafiato che tiene in tensione per tutto il tempo e rinvia con trepidante attesa alle prossime puntate. Previste per venerdì 15 gennaio sempre su Sky Atlantic.

Come sono andati i primi due episodi di The Undoing?


La Kidman protagonista indiscussa dei primi due episodi di The Undoing si conferma quale una delle migliori attrici al mondo e ricopre alla perfezione uno dei suoi ruoli prediletti quello di madre amorevole e donna risoluta e forte pronta a sostenere la sua famiglia e a combattere per i suoi ideali. Bravo anche Grant meno avvezzo ai ruoli seriosi e più conosciuto per le sue famose commedie, tiene testa alla moglie (Kidman) aiutandola a costruire quel velo di mistero che mantiene la suspense per tutti gli episodi.

Episodio 1 ”Tutto si sgretola”


Il primo capitolo di The Undoing inizia inquadrando una bellissima e suggestiva New York invernale. Le prime scene ritraggono un quadro familiare idilliaco composto da mamma papà e figlio. Il contorno che si costruisce intorno alla famiglia perfetta è quello della ricca e borghese popolazione newyorkese basata su un finto perbenismo delle donne del quartiere, che per fortuna non sono le tipiche casalinghe ma donne in carriera, che tuttavia nascondono dietro alla loro patina di trucco e capelli appena fatti un velo di finta perfezione. L’unica che in apparenza sembra essere vera è la giovane Elena, new entry del gruppo di mamma della scuola, che viene dai “bassi fondi” e porta scandalo con le sue curve sinuose che attirano lo sguardo accattivante degli uomini ed un viso da cucciolo smarrito dentro alla gabbia di leoni in cui si trova a vivere. È lei che fa vedere la differenza tra finzione e realtà, ricco e povero. Il primo episodio prende il via verso il genere thriller quasi alla fine mettendo sempre più ansia e angoscia nel momento in cui si viene a scoprire che la giovane Elena è morta assassinata.

Episodio 2 ”Senza lasciare traccia”

Il mistero si complica e oltre ad avere l’angoscia per l’omicidio della apparentemente innocua Elena nasce un nuovo inquietante mistero. Il dottor Fraser (Grant) è scomparso dopo la scoperta della morte di Elena e nessuno sa dove sia. Inizia così una ricerca all’uomo che porta ad aprire il vaso di panda e a scoprire pietrificanti verità sul dottore che fanno rabbrividire la moglie. Grant infatti è stato licenziato da mesi. Dopo essere stato processato e condannato per ”contatti inappropriati con familiare di paziente”. La familiare del paziente in questione si scopre essere la bella Elena il cui figlio malato era in cura dal dottor Fraser. Ma quando sembra che inizino a cadono le tessere del puzzle ecco che succede qualche cosa di nuovo. Prima il dubbio che il padre della piccolissima figlia di Elena sia proprio il dottor Fraser, con il quale questa intratteneva una relazione extraconiugale. Poi il colpo di scena che conclude la seconda puntata. Con il ritorno di Grant che supplica la Kidman e il figlio di credergli quando dice di non essere lui l’omicida. Insomma due puntate ben costruite ricche di pathos crescente che lasciano con il fiato sospeso in attesa dei prossimi episodi.

Commenti