The Batman: è il cinecomic di cui avevamo disperatamente bisogno?

Recensione del nuovo film di Matt Reeves nelle sale italiane dal 3 Marzo

0
526
the batman: è

L’ultima volta che abbiamo avuto modo di vedere il personaggio di Bruce Wayne sul grande schermo era nell’evitabile Justice League di Joss Whedon. Un Batman, quello di Ben Affleck, con ottimo potenziale ma che non ha mai avuto modo di spiccare definitivamente il volo. Con il nuovissimo The Batman, sembra che si voglia voltare definitivamente pagina. Raccontare storie nuove, ma soprattutto, osservare il personaggio attraverso un punto di vista totalmente rivoluzionario. Il Batman di Robert Pattinson ha l’obiettivo di cambiare le carte in tavola presentandoci un Bruce Wayne come non lo abbiamo mai visto. Più detective, tormentato e ferito. Con The Batman, il regista Matt Reeves ha tentato una mossa quasi impossibile: ridare dignità ad un personaggio, negli ultimi anni, ingiustamente maltrattato. E, forse, guardando ciò che ne è uscito, sembra che l’azzardo tentato da Reeves abbia dato i suoi frutti.

The Batman: perchè è un ottimo film?

The Batman è un ottimo film noir. Funziona in tutti i suoi elementi costitutivi e, probabilmente, avrebbe funzionato anche se non avesse avuto come protagonista uno dei vigilanti più famosi della storia del cinema e del fumetto. Le atmosfere da gallo vecchio stampo monopolizzano l’attenzione dello spettatore (nonostante la considerevole durata). L’eccellente villain aiuta molto a mantenere l’attenzione alta. L’Enigmista di Paul Dano, per la prima volta, non ci fa rimpiangere il Joker di Heath Ledger nel tentativo di dare un introspezione psicologica ad un personaggio massacrato dalla vita. Un uomo assetato di vendetta, senza alcuno scrupolo ma allo stesso tempo avvolto da un’inquietante aura di purezza che, in certi casi, ti fa comprendere le sue ragioni. Lo spettatore capisce il suo dolore e ne diventa partecipe comprendendo, anche in minima parte le sue motivazioni.

the batman: è

Una pellicola fatta di atmosfere

Ciò che rende The Batman un grandissimo film sul personaggio è principalmente il tipo di atmosfera che trasmette. Chi conosce e ama la versione fumettistica del vigilante sa quanto l’universo in cui si muove Batman è molto più viscido e sporco di quello che sembra. Un mondo fatto di corruzione, sporcizia e violenza. Il senso di colpa, è un sentimento che perseguita Bruce, che si sente costantemente inadatto al ruolo che ricopre. Questo fattore viene riportato alla perfezione in The Batman dove vediamo per la prima volta un Bruce Wayne, giovane, non ancora temprato dalla vita, ma soprattutto, perseguitato dal proprio passato.

La rabbia che trasuda in ogni sua espressione e movimento ci fa capire entrare in contatto con la sua complicata situazione psicologica del personaggio. Bruce ti entra sotto la pelle, nella maniera più reale e dolorosa possibile. Robert Pattinson incarna alla perfezione il suo tormento, il suo dolore e il costante bisogno di vendetta.

Gotham City: il racconto di una città corrotta

A differenza dei precedenti film sul personaggio, Matt Reeves riesce a raccontarci una Gotham City similissima alle atmosfere dei fumetti: sporca, violenta, sudicia, corrotta. Lo spettatore si trova investito dal racconto di una città totalmente fuori controllo, senza giurisdizione e che non ha il minimo rispetto della vita e della proprietà altrui. The Batman è un film che cerca, riuscendoci, di raccontare la presa di coscienza di Bruce. Siamo testimoni della sua maturazione e del mutamento progressivo dei suoi obiettivi. Se all’inizio ciò che lo guidava nelle sue azioni era la vendetta, di volta in volta questo sentimento viene sostituito dalla voglia di migliorare la propria città e di proteggere chi ne fa parte. Sotto questo punto di vista gli ultimi minuti del film incarnano perfettamente il viaggio emotivo e psicologico compiuto dal protagonista.

The Batman: il cast perfetto?

Il cast di The Batman funziona alla perfezione. Ogni personaggio sembra esser stato creato appositamente per l’interprete e per mettere in evidenza le splendide capacità attoriali di ognuno di loro. Robert Pattinson gigantoneggia, dandoci conferma, per l’ennesima volta negli ultimi anni, delle sue immense capacità. Riesce a mostrare ogni cambiamento nell’atteggiamento del personaggio attraverso gesti o espressioni quasi impercettibili rendendo il tutto incredibilmente reale. Grandissimo lavoro fatto anche da Zoe Kravitz che ci ripropone una Salina iperfedele alla sua versione fumettistica. Paul Dano, un pò come Pattinson, interpretando l’Enigmista raggiunge il tanto agognato riscatto. Un attore di altissimi livelli, troppo spesso sottovalutato. Per il cast secondario non c’è niente da dire. Partendo dall’ Ispettore Gordon, passando per Alfred fino a Il Pinguino e Falcone, ogni interprete da il meglio di se, per realizzare, probabilmente, uno dei più bei film su Batman mai realizzati.


THE BATMAN: domina il Box Office italiano


Dove vedere The Batman?

The Batman è disponibile al cinema dal 3 Marzo.

Commenti