Ruoli di Mel Gibson: i 3 personaggi più iconici dell’attore

0
463

Mel Gibson, prolifico attore e premio Oscar per la regia di Braveheart, ha certamente lasciato un segno indelebile nell’immaginario cinematografico mondiale. Nonostante le accuse di antisemitismo e i travagliati problemi personali, Mel Gibson si ricorda per ruoli iconici e performance indimenticabili. Ecco una descrizione dei 3 ruoli di Mel Gibson che sono maggiormente rimasti impressi nella mente degli spettatori

Max Rockatansky (Interceptor-1979)

Questo è uno dei primi ruoli di Mel Gibson, che ne lancia la carriera internazionale. In un Australia post-apocalittica, dove le risorse scarseggiano e gang di criminali controllano le strade, l’attore interpreta Max, un poliziotto membro della Main Force Patrol. Per questo ruolo, Gibson dà vita e volto ad un eroe dal carattere duplice. Inizialmente Max risulta essere poliziotto, equilibrato ed efficiente. La sua vita è sconvolta quando il suo collega viene brutalmente ucciso da una gang intenta a vendicare un compagno ucciso dai “bronzi” (termine usato con sprezzo per indicare i poliziotti). Max allora rinuncerà al distintivo e al proprio dovere per ritirarsi con la propria famiglia lontano dalle strade. Nella prima parte Max è un personaggio romantico, padre di famiglia e dolce marito. A causa di un secondo evento traumatico, tuttavia, subirà una metamorfosi, diventando una sorta di “angelo della vendetta”. Tra i ruoli di Mel Gibson, Max è quello che incarna l’archetipo del giustiziere. L’aver perso tutto ciò che amava lo libera da ogni scrupolo, pronto a vendicarsi senza esitare. Per questo ruolo dà corpo ad una duplicità sfaccettata. Passando da essere un marito e padre premuroso ad uno spietato killer vendicatore. Nel sequel, Interceptor – Il guerriero della strada, Gibson mostrerà un Max sempre più indifferente ai concetti di bene e male. Infatti aiuterà i buoni solo per profitto. Sarà poi in grado di recuperare lentamente la propria umanità. Il terzo capitolo, Mad Max-Oltre la sfera del suono, vedrà un ulteriore sviluppo del personaggio, che sarà qui più saggio, una sorta di mitica figura guida per un gruppo di giovani ragazzi.

Martin Riggs (Arma Letale-1987)

Tra i ruoli che Mel Gibson interpreta, quello di Martin Riggs risulta forse il più amato dal pubblico. Qui, a differenza di Mad Max, Gibson interpreta un ruolo che ,già dall’inizio di Arma Letale, risulta segnato da un profondo trauma. Martin Riggs è infatti un reduce del Vietnam, segnato dalla guerra e dalla morte della moglie. Gibson interpreta il ruolo di una mina vagante, un poliziotto con una tendenza suicida. Riggs non esita a mettere la propria vita in pericolo, dimostrando una volontà autodistruttiva. È bravo ad uccidere e ad infilarsi in situazioni pericolose e potenzialmente mortali. L’attore caratterizza un personaggio instabile, ferito dalla vita e privo di uno scopo. Martin è altamente violento e agisce d’impulso, ma mostra anche momenti di grande sensibilità. Riggs risulta uno tra i ruoli di Mel Gibson meglio riusciti. Qui mostra la propria bravura, soprattutto nelle struggenti scene dove Martin piange la moglie scomparsa. Riggs riuscirà a rimettersi in sesto grazie all’amicizia che instaurerà con il collega Roger Murtaugh (Danny Glover). Infatti, Riggs ritroverà in parte la propria stabilità affezionandosi al collega e alla sua famiglia. Con Martin, interpreta nuovamente il ruolo di un personaggio sfaccettato, dal duplice carattere. Da un lato l’uomo violento ed irruento, segnato da un trauma, che si sfoga con aggressività sui sospettati. Dall’altro un amico, un uomo sensibile che piange la moglie ed è nuovamente in grado di provare sentimenti. Tra i ruoli di Mel Gibson citati in questo articolo, Riggs, risulta anche il più divertente, in quanto alla sua durezza somma anche qualche battutina tagliante e frasi ad effetto.

Mel Gibson interpreta il ruolo di Martin Riggs per ben 4 volte. Sembra che ritornerà come regista per Arma Letale 5.

William Wallace (Braveheart-1995)

Ecco il terzo dei ruoli di Mel Gibson che hanno fatto la storia del cinema. Risulta essere il suo personaggio più epico. Un personaggio tragico che si immola per una causa superiore. Nel film Braveheart, Gibson interpreta un coraggioso scozzese che diventerà il simbolo della liberazione del suo amato paese dal dominio inglese. Willam Wallace risulta diverso dagli altri due ruoli da lui interpretati. In questo caso le contraddizioni e il dualismo caratteriale di Max e Martin si percepiscono meno. Mel Gibson dà il volto ad un uomo che ama profondamente la propria terra ed è disposto a tutto pur di ottenere la libertà per sè e per il suo popolo.

Sebbene la scintilla scatenante sia la morte della sua amata da parte degli inglesi, in questo caso il trauma non comporta una trasformazione personale. Il sentimento nazionale già era presente in lui prima del tragico fatto. In Braveheart, film che porta l’Oscar alla miglior regia, vediamo uno dei ruoli più importanti della carriera di Mel Gibson.

L’attore americano interpreta qui un eroe dallo spirito implacabile, capace di non spezzarsi mai. Anche quando viene orribilmente torturato, lui resiste per un ideale. Tra i ruoli di Mel Gibson è quello che pronuncia più frasi indelebili. La scena dove William fa il discorso di incoraggiamento alle truppe scozzesi mette i brividi. “Possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà! è una delle frasi più iconiche della storia del cinema. Prima di morire , invece di spezzarsi sotto i colpi dei boia, lancia un grido che è in grado di riecheggiare nei cuori degli spettatori di tutto il mondo: “Libertà!

Commenti