Remi Weekes: la nomination per i Bafta ispira grandi fantasie

0
170
Remi Weekes

“Eravamo solo io ei miei coinquilini in cucina”, dice Remi Weekes della sua serata trionfante ai British Independent Film Awards di febbraio. Lo sceneggiatore e regista del film horror His House, che aveva ottenuto 16 premi, è stato nominato in quattro categorie separate per regia e sceneggiatura.

Cosa ha detto Remi Weekes nel discorso di ringraziamento?

Nel suo discorso, che ha letto da un documento di Notes sul suo laptop, ha ringraziato “la famiglia e gli amici che sono stati al mio fianco durante questa strana e strana carriera”. Weekes, che ha 33 anni, ha studiato cinema al London College of Communication e si è fatto le ossa su cortometraggi e pubblicità prima che la sua società di produzione gli chiedesse di rivedere una prima versione di His House.

Bafta 2021

Ci sono voluti quattro premi in totale al Bafta, e potrebbero essercene altri in arrivo: il 10 aprile His House è in palio per tre Bafta, incluso un gong di debutto alla regia. “Per chiunque ami il cinema, essere nominato per un Bafta è davvero all’altezza in termini di grandi fantasie”, dice Weekes. “Quando ne ho sentito parlare, non ci credevo. Poiché al momento sta accadendo tutto online, tutto questo sembra molto irreale, quindi sono piuttosto sbalordito e sconcertato dall’intera esperienza.

Aneddoto preferito della cerimonia di premiazione?

Quando Daniel Kaluuya era pronto per il suo [Astro nascente del 2018] Bafta, gli ho chiesto se avrebbe scritto un discorso. Non pensava che l’avrebbe fatto perché non era sicuro di averlo vinto. Ma poi ha ricevuto il premio e ha tenuto un discorso, ed è stato uno dei discorsi più entusiasmanti e belli che abbia mai ascoltato. Ero tipo, amico, quella è una star. Ecco come lo fai. Era solo poesia.

Remi Weekes-Dove tieni il tuo premio?

Il mio è proprio accanto a me qui, sopra il mio cassetto della biancheria intima. È davvero un bel premio.

Commenti