Popcorn on demand: la creatività della catena cinematografica belga

Il gruppo cinematografico belga Kinepolis ha trovato un modo creativo per aiutare i cinema a superare la crisi dovuta alla pandemia: consegnare i popcorn tramite Uber Eats

0
181
Popcorn on demand

La pandemia di coronavirus ha messo in ginocchio diversi settori economici. Tra questi vi è anche il settore del cinematografico. Molti cinema sono stati costretti a chiudere perché la folla in un luogo al chiuso avrebbe potuto causare l’aumento dei casi di coronavirus. Ora, una catena di cinema belga ha trovato un modo creativo per cercare di uscire dalla crisi causata dalla pandemia. Il gruppo cinematografico Kinepolis ha creato il popcorn on demand, consegna dei popcorn tramite Uber Eats.

Popcorn on demand: qual è l’idea della catena di cinema belga?

La pandemia di coronavirus oltre ad aver stravolto le abitudini dei cittadini di tutto il mondo, ha anche devastato l’economia mondiale. Numerosi settori hanno risentito della crisi dovuta alla pandemia. Uno dei settori più colpiti è stato quello cinematografico. I cinema sono stati costretti a chiudere, limitare le proiezioni o vietare la vendita di snack. Inoltre i principali studi hanno trasferito le loro uscite direttamente sulle piattaforme di streaming, infliggendo un duro colpo al botteghino. Ora, il gruppo cinematografico belga Kinepolis potrebbe aver trovato un’idea creativa per poter iniziare a far uscire il settore dalla crisi. Kinepolis ha proposto il popcorn on demand. Il capo del gruppo cinematografico ha affermato che le idee non convenzionali come le consegne di popcorn potrebbero aiutare il cinema a superare la pandemia.  

Il gruppo belga lavora ad iniziative per superare la crisi

Kinepolis, che gestisce oltre 100 cinema in Europa e in Nord America, ha affermato di aver registrato la sua prima perdita annuale in almeno 13 anni, sottolineando che le vendite sono calate del 68%. L’amministratore delegato di Kinepolis, Eddy Duquenne, ha tuttavia affermato che il gruppo sta lavorando a una serie di nuove iniziative per limitare i danni, tra cui drive-in, proiezioni private e, appunto, la consegna di popcorn tramite Uber Eats. Duquenne ha detto che Kinepolis ha iniziato a programmare le consegne di popcorn in Belgio. Ha affermato che questa idea gli è venuta in mente dopo che un cliente canadese dello Yukon ha chiesto se poteva aver il popcorn senza avere il biglietto del cinema. Duquenne ha dichiarato: “In Canada questo mercato dei popcorn sembra piuttosto promettente. Vi è stato un aumento di 3 milioni di dollari nei siti che hanno deciso di eseguire le consegne”.  

Duquenne ha infine affermato che piuttosto di vedersi in competizione con piattaforme di streaming come Netflix, i cinema dovrebbero concentrarsi sul miglioramento della qualità della loro selezione in mezzo a offerte crescenti: “Dobbiamo diventare il sommelier del film”.


Leggi anche: Cineteca di Milano: molti film in streaming gratis per l’emergenza COVID-19

Commenti