Nicola Luisotti dirige due Sinfonie al Teatro Carlo Felice di Genova

Nicola Luisotti il 14 maggio alle ore 20 dirige al Carlo Felice di Genova la Sinfonia in re maggiore di Luigi Maria Cherubini e la Sinfonia n. 3 in fa maggiore op.90 di Johannes Brahms.

0
266
Nicola Luisotti Teatro Carlo Felice
Il 14 maggio Nicola Luisotti sul podio del Teatro Carlo Felice di Genova

Il Teatro Carlo Felice di Genova ritorna agli spettacoli in presenza e, per l’occasione, accoglie Nicola Luisotti, direttore e maestro concertatore del concerto sinfonico, il quale salirà sul podio venerdì 14 maggio alle ore 20:00. L’importanza della riapertura al pubblico è stata sottolineata da Luisotti stesso, il quale ha ricordato che “la musica va fatta e ascoltata dal vero”.

Il concerto del 14 maggio è il primo di una serie di quattro appuntamenti sinfonici che avrà come protagonista l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, accompagnata da grandi nomi internazionali del podio: oltre a Nicola Luisotti, infatti, ci saranno Alexander Lonquich il 18 maggio, Donato Renzetti il 22 maggio e Fabio Luisi il 27 maggio.

Successivamente sarà la volta della nuova produzione de L’elisir d’amore, per la direzione di Alessandro Cadario. Il cast sarà formato da diversi e talentuosi solisti dell’Accademia del Teatro Carlo Felice.

Gli spettatori possono cominciare a cambiare i voucher già acquistati in biglietti, e così potranno finalmente tornare al teatro per seguire dal vivo e fisicamente i grandi nomi che si alterneranno nelle prossime settimane al Carlo Felice.

Le due opere che hanno in Nicola Luisotti il direttore d’orchestra

Nicola Luisotti dirigerà l’Orchestra del Teatro Carlo Felice in due opere che, nonostante siano state scritte a 18 anni di distanza l’una dall’altra, hanno in comune la grandezza del disegno formale, ovvero l’intensità dell’espressione e della melodia e la luminosità. Si tratta della Sinfonia in re maggiore di Luigi Maria Cherubini e della Sinfonia n. 3 in fa maggiore op.90 di Johannes Brahms.

Il lavoro di Cherubini, composto nel 1815, fu eseguito per la prima volta a Londra nello stesso anno, mentre 15 anni dopo venne riproposto in una rielaborazione per quartetto in tonalità do maggiore. La Sinfonia in re maggiore per la direzione di Nicola Luisotti sarà quella in versione originale, derivante dallo spartito autografo del compositore, reso disponibile dall’International Music Score Library Project, Project Petrucci LLC.

Questa è l’unica opera scritta dal compositore fiorentino. Arturo Toscanini la incluse nel suo repertorio e la diresse negli Stati Uniti quando compì 80 anni ma, nonostante ciò, si tratta di una Sinfonia poco eseguita in Italia. Una lacuna piuttosto ampia, poiché siamo di fronte ad un capolavoro di inventiva tematica che mette in evidenza la classe e la maestria contrappuntistica di Cherubini, che dagli addetti ai lavori viene considerato un punto di riferimento per la formazione di diversi compositori. D’altronde, non è un caso se Robert Schumann abbia paragonato Cherubini a Dante, o se Ludwig van Beethoven lo abbia considerato uno dei più grandi compositori a lui contemporanei.

La Sinfonia n. 3 in fa maggiore op.90 di Johannes Brahms debuttò nel 1833 (quando fu scritta) presso la Großer Musikvereinsaal di Vienna e per la direzione musicale di Hans Richter, il quale era un grande estimatore di Brahms. Siamo di fronte all’opera che ha consacrato il talento del musicista amburghese.

La partitura ci mostra un Brahms dall’animo più sereno rispetto agli altri lavori in cui era emersa una certa ombrosità della sua personalità. La dimostrazione è palese fin dall’incipit, nel quale vi è un’alternanza fra tre magnifici accordi in fa e la bemolle che, nella notazione tedesca, corrispondono alle lettere F-a-F, acronimo di “Frei aber Froh” (Libero ma felice), un motto giovanile molto in voga in quel periodo dell’Ottocento.

Paradossalmente, la grande diffusione tra l’Europa e gli Stati Uniti e l’apprezzamento della Sinfonia di Brahms è stato il suo unico e più grande difetto. Ad ogni modo, l’opera dal carattere solare, nella quale si leggono comunque dei passaggi di tenera malinconia, ancora oggi è una delle più amate dal pubblico e da grandi nomi dei compositori di musica, rockstar e chansonnier, tra i quali citiamo Serge Gainsbourg e Carlos Santana.

Broadway riaprirà completamente a settembre

Ricordiamo che Nicola Luisotti dirigerà entrame le Sinfonie al Teatro Carlo Felice di Genova a partire dalle ore 20:00 del 14 maggio.

Commenti