Moulin Rouge: 20 anni e non sentirli!

Non si può non ricordare il film che segnò il ritorno del genere musical al cinema. Grande cast e grande musica

0
1489
Moulin Rouge 20 anni

Sono passati 20 anni eppure Moulin Rouge è immutabilmente bello, come musical. Moulin Rouge, uscito in USA il 1 giugno del 2001, fu il film che riportò in auge il genere musicale. La forza di questo prodotto cinematografico, sta proprio nella sua colonna sonora. Prendere la musica pop moderna e inserirla in un film dal gusto bohémien, ambientato nel 1899 è qualcosa di geniale, seppur anacronistico. Il film è notoriamente una reinterpretazione della Traviata di Verdi e della Bohème di Puccini. Quindi, dopo 20 anni andando a rivedere Moulin Rouge si potrà gustare, con la maturità, tanti aspetti che magari nelle prime visioni sono sfuggite. Certamente non è sfuggita a nessuno la bravura di Nicole Kidman, che qui si è cimentata anche con il canto, ottenendo un buon risultato.

Chi è il regista di Moulin Rouge?

20 anni fa Moulin Rouge segnò il ritorno del genere musical a Hollywood grazie a Baz Luhrmann, che lo dirisse. Dopo il 2001, solo Chigago e La La Land, nel genere musicale sono stati degni di nota. Luhrman s’impegnò nel riportate il genere all’attenzione del grande pubblico. Questa fu un’opera dove il presente e il passato danzavano a braccetto, con sprazzi di surrealismo bohémien a condire la storia. Storia che comunque sembra proiettata nel futuro, grazie alla musica della fine del XX secolo che è leitmotiv di tutto il film. Moulin Rouge venne candidato ad 8 premi Oscar nel 2002, ma ne vinse solo 2: miglior costumi e miglior scenografie.

Ricordi la colonna sonora del Film?

Come non ricordare la reinterpretazione di quelle che nel panorama musicale pop sono delle pietre miliari, punti di riferimento per generazioni di ragazzi. Da Nature Boy di Davide Bowie a Your Song di Elton John. Roxane dei Police a Like a Virgin di Madonna. Da Diamond are a girl’s best friend di Marilyn Monroe a The show must go on dei Queen. Lady Marmalade di Christina Aguilera, Lil Kim, Pink e Mya a I’ll fly away di Randy Crawford .


Cannes 2021: chi ci sarà degli italiani sulla croisette?


Dopo 20 anni Moulin Rouge è ancora attuale

Sarà sempre attuale un film che inneggia all’amore, alla libertà, alla bellezza e all’infinito. La pellicola trasmette questi sentimenti e sembra crederci, e nel guardarlo chiunque sogna che è possibile credere di poter ottenere dalla vita il meglio. Il mondo del cinema è illusione, un incanto a cui lo spettatore si sottopone. Capita spesso che guardando un film, in modo cosciente entriamo in quello che si chiama sospensione dell’incredulità, infatti lo scintillio dei diamanti di Satine, i suoi costumi, la bellissima scenografia, interamente riprodotta negli studios, ci ricordano che temporalmente sono in contrasto con i testi famosissimi della colonna sonora, eppure vengono accettati dall’intelletto. Per concludere, oggi come 20 anni fa Moulin Rouge resta un musical da vedere anche per le nuove generazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here