Memoria: Tilda Swinton protagonista a Cannes 2021

0
627
Memoria

Non sono i ‘colpi del destino’ della terza sinfonia di Beethoven, ma colpì molto più forti, poco musicali, veri boati che sente la protagonista di MEMORIA del tailandese Apichatpong Weerasethakul, ovvero Jennifer (Tilda Swinton) coltivatrice di orchidee in visita a sua sorella malata a Bogotà.

Di cosa parla “Memoria”?

Jessica è una donna scozzese che, dopo aver sentito un forte rumore, inizia a provare una strana sindrome sensoriale mentre attraversa la giungla Colombiana.
Jessica, interpretata da Tilda Swinton (anche produttrice esecutiva del film), comincia a viaggiare verso Bogotà per incontrare sua sorella. Nella città conosce Agnès, un’archeologa che studia resti umani scoperti in un tunnel in costruzione. Colpita dalle scoperte della nuova amica, decide di raggiungerla sul luogo degli scavi.

“Memoria”

La pellicola ha fatto il suo esordio presso il festival di Cannes, dove nel 2010 Weerasethakul è stato insignito della prestigiosa Palma d’Oro per Lo zio Boonmee che si ricorda le vite precedenti. Memoria segna la prima collaborazione tra l’autore asiatico e Tilda Swinton. Per Weerasethakul questa collaborazione rappresenta poi la prima esperienza di direzione di una star internazionale.

Apichatpong Weerasethakul

“Ho immaginato che le montagne fossero il ricordo delle persone attraverso i secoli. Le grandi serre, le loro pieghe e i ruscelli, sono come le pieghe del cervello o le curve del suono”.


Lea Seydoux: conturbante in Deception a Cannes 2021


Commenti