“London Calling”: una copertina nata per caso

0
399
London Calling

L’album London Calling, con la sua iconica copertina, è uno tra i più rinomati dischi punk rock. Tutti gli amanti delle chitarre sferraglianti lo conoscono, ma forse non hanno idea di come sia nata la sua copertina.

London Calling: chi sono i Clash?

London Calling è la quintessenza del punk suonato dai Clash. Il gruppo punk rock, famoso per le sue esibizioni live particolarmente intense, nacque nel 1976. Il loro primo live fu al fianco dei Sex Pistols, altra band che diede lustro al punk rock. La performance non andò bene, ma i Clash continuarono a sfornare pezzi. Nel ’77 pubblicarono il loro primo album, The Clash, ottenendo un buon seguito nel Regno Unito. Quello che dei Clash piaceva ai fan erano le loro facce da duri, le maglie con gli slogan rivoluzionari e lo stile di vita dei membri del gruppo, che visitarono una buona quantità di celle.

London Calling: la copertina più iconica del punk

Nel 1979 esce London Calling. I Clash ottengono successo anche negli USA con questo doppio album, considerato una pietra miliare. Oltre alle canzoni, che andavano dal classico punk, passando per il rockabilly e arrivando al reggae, c’è la storia dietro la copertina. La foto usata mostra Joe Strummer, il bassista del gruppo, intento a sfasciare il proprio strumento nel corso di un live. Si tratta di un concerto negli Stati Uniti. La fotografa è Pennie Smith, che quella foto l’ha scattata ma voleva scartarla, perché non convinta dello scatto. Fu Joe Strummer a insistere.

L’intuito di Joe Strummer

Joe Strummer, protagonista dello scatto, era convinto che la foto rispecchiasse lo spirito dei Clash. Strummer ci vide lungo. La copertina di London Calling rispecchia lo stato d’animo di una generazione ed è diventata il manifesto dei fan dei Clash.

Commenti