Le inaccettabili differenze tra Fate: The Winx Saga ed il cartone animato

0
1428
Differenze
Differenze

“Fate: The Winx Saga” è uscito solo da pochi giorni, tuttavia, le critiche non mancano dal release del trailer dello show. Adesso, però, i fan hanno davvero dei motivi per essere insoddisfatti. Ecco tutte le differenze tra il cartone animato e la serie.

Le differenze tra la serie ed il cartone originale

La trasposizione dal cartone animato allo show televisivo ha visto molteplici cambiamenti che, secondo gli autori, sono stati “obbligatori” per l’adattamento della serie ad un pubblico più adulto. Tuttavia, il target a cui è destinato il programma non sembra aver molto gradito i cambiamenti e si era già detto insoddisfatto dopo il release del trailer. Ma di quali differenze stiamo parlando? A saltare subito all’occhio è la mancanza di una delle fate. Chi? Tecna, la fata della tecnologia. I fan si sono chiesti come mai ad essere stata sacrificata fosse stata proprio una delle fate che meglio avrebbe potuto concretizzare la trasposizione dello show: chissà come si sarebbe divertita con la tecnologia del 2021. Musa, inoltre, non è più di origini asiatiche, né i suoi poteri hanno a che vedere con la musica: il personaggio interpretato da Elisha Applebaum, infatti, è la fata delle emozioni. Un’altra Winx ad essere stata eliminata è Flora, sostituita, però, dalla cugina Terra, parentela sconosciuta ai fan del cartone animato italiano.

Le modifiche del plot e delle relazioni

Ma, andando avanti con la serie, si scoprono nuovi cambiamenti. Il rapporto tra la celebre principessa Stella e la fata Bloom è, infatti, molto diverso rispetto a quello raccontato dal cartone di Iginio Straffi. Le due non sembrano andare molto d’accordo per gran parte delle puntate, contendendosi il bel specialista. Facciamo, poi, la conoscenza di un nuovo personaggio: la “cattiva” Beatrix. Chi è? Ovviamente la sostituita delle malvagie Trix. Il nome della ragazza, infatti, nasconde quello delle streghe. Un’altra differenza che non è sfuggita ai fan è lo “scambio” tra specialisti e fate. Poco chiara, infatti, la relazione tra Beatrix, Dane e Riven che, nel cartone animato era l’amato di Musa. Ad avere una “cotta” con la fata delle emozioni nella serie è, invece, Sam, fratello di Terra, cugino di Flora. L’ultima differenza, forse la meno accettata dai fan e dallo stesso cast, è la mancanza delle “trasformazioni”, ovvero di quei momenti che, più di tutti, emozionavano i bambini davanti la tv. Le fate della nuova serie, in effetti, non hanno né ali, né vestiti magici, fatta eccezione per l’alquanto discutibile trasformazione di Bloom nell’ultima puntata.

Commenti