Io sono Babbo Natale, l’ultimo film di Gigi Proietti, in uscita a dicembre. Trailer

0
10186
Io sono babbo natale
Io sono babbo natale

Io sono Babbo Natale, l’ultimo film di Gigi Proietti, in uscita a dicembre

Nei mesi precedenti alla sua scomparsa Gigi Proietti anni ha girato il film “Io sono Babbo Natale”, al fianco di Marco Giallini. Sarà dunque questo il suo testamento, sul grande schermo la conclusione della sua carriera, un regalo straordinario per il suo pubblico.

Il film era previsto in uscita il 3 dicembre, ma vista l’emergenza sanitaria e le sale chiuse non sappiamo fino a qyuando, non c’è ancora nulla di certo. Sicuramente, come ha confermato Lucky Red nel suo sito ufficiale, la pellicola sarà visibile per Natale (che sia in sala o in streaming).

Gigi Proietti
Gigi Proietti: Iocono babbo natale

Trama (Io sono Babbo Natale)

Il film racconta la storia di un ex detenuto di nome Ettore (interpretato da Marco Giallini), che conduce un’esistenza disperata e vive in maniera irrequieta, senza trovare alcuno stimolo. Finito in prigione, dopo una rapina, Ettore non ha mai tradito i suoi complici, mai ha fatto i loro nomi. Non ha legami familiari, dopo essersi lasciato con la compagna Laura, nè ha mai conosciuto la figlia avuta dalla relazione con lei. Solo una cosa sa fare, solo una sembra essere la prospettiva futura: tornare a rubare.E, proprio durante uno dei suoi furti, Ettore finisce in casa di Nicola (Gigi Proietti), adorabile signore che non possiede oggetti di grande valore. L’unica cosa importante che può dare a Ettore è un’informazione sulla sua identità: Nicola dice di essere il vero Babbo Natale. Il rapinatore non crede alle parole dell’uomo che ha di fronte, ma ancora di più stenta a credere all’esistenza di Babbo Natale. Ma dovrà ricredersi.“

Edoardo Falcone (intervista all’Ansa)

“Come tanti fra noi sono sempre stato un fan appassionato di Gigi Proietti e in più ho avuto la fortuna di conoscerlo in questo ultimo anno e mezzo. La cosa che mi ha colpito di più è stata la sua straordinaria umanità oltre che la professionalità incredibile. Era gentile, educato, sempre disponibile… mi mancherà tantissimo”, ha raccontato il regista Edoardo Falcone in un’intervista all’Ansa. 

“Ero strafelice quando ha accettato e adesso non vedevo l’ora di fargli vedere il lavoro finito. Lui è strepitoso in questo personaggio. Mi rimane questo grande dispiacere, non averglielo potuto mostrare. Proietti – ha infine aggiunto il regista – ha infuso una grande umanità e a vederlo in quella parte dopo ciò che è successo, si proverà, credo, una grande tenerezza”.


Luigi Proietti lascia la Terra, mai i nostri cuori






Commenti