I Rolling Stones ricordano Charlie Watts con un video tributo

0
663

I Rolling Stones hanno voluto rendere omaggio al compianto Charlie Watts con un video di pochi minuti. La notizia della dipartita dell’ottantenne musicista ha scosso il rock mondiale: tanti sono stati gli omaggi al batterista, dai suoi compagni di band fino a Paul McCartney e Lars Ulrich. L’eredita di Watts è immensa, e lo si vede bene nel video di due minuti caricato sui canali social della band.

Rolling Stones: come hanno ricordato Charlie Watts?

Nel clip protagonista del video è il sorriso di Charlie Watts, un musicista silenzioso che non hai smesso di credere nel sogno della musica. Il video inizia con una immagine che contempla Charlie, poi compaiono diversi frame assieme a Keith Richard, Mick Jagger e Ronnie Wood, compagni di una vita e di migliaia di concerti. Poi si vede Charlie lanciare una bacchetta al pubblico festoso; successivamente appaiono immagini di lui nel backstage assieme a Mick e agli altri componenti della band, che lo hanno sempre descritto come il compagno ideale nei Rolling Stones.

Il tributo di diversi artisti

Da Tom Morello agli Who, passando per Paul McCartney e i Duran Duran. Sono stati tantissimi gli omaggi di alcuni musicisti che sono cresciuti ascoltando il quarto quarti di Charlie dietro la batteria dei Rolling Sones.

Ecco alcuni messaggi:

Duran Duran: “È molto triste sapere della dipartita di Charlie Watts. Un’assoluta ispirazione per una vera e propria legione di batteristi fin dagli anni ’60. Un uomo di grazia, stile, dignità e compostezza”.

Tom Morello: “Il rock n’ roll non sarà più la stessa cosa senza il ritmo, lo stile, il modo di fare e di essere di questo incredibile musicista. Riposa in pace Charlie Watts, uno dei più grandi e importanti architetti della musica che amiamo”.

Paul Stanley: “Il batterista dei Rolling Stone Charlie Watts è morto all’età di 80 anni. Una delle vere e proprie icone senza tempo e la spina dorsale degli Stones. Una perdita dura da realizzare. Molto triste

Lars Ulrich: “Mi colpisce per più motivi. Essendo fan degli Stones, la vivo come la fine di un’epoca all’interno della band, essendo lui l’unico batterista che ha mai inciso con loro. Era una parte importante del loro sound, un parte sottovalutata. Siccome i riflettori erano per Mick e Keith, la gente ha sottovalutato Charlie. È una perdita enorme“.


Charlie Watts: morto a 80 anni il mitico batterista dei Rolling Stones

Commenti