Charlie Watts: morto a 80 anni il mitico batterista dei Rolling Stones

0
481
Charlie Watts

Il batterista dei Rolling Stones Charlie Watts è morto all’età di 80 anni in un ospedale di Londra, in Inghilterra, circondato dalla sua famiglia, secondo il suo portavoce Bernard Doherty.

Qual è la causa della morte di Charlie Watts?

Watts aveva dovuto annunciare la rinuncia all’ultimo tour degli Stones nei giorni scorsi a causa di un peggioramento delle sue condizioni di salute. Il decesso è avvenuto dopo un’operazione al cuore di emergenza .

La rinuncia al tour

Proprio ai primi di agosto il leggendario ‘drummer’ aveva dovuto rinunciare alle 13 date del tour negli Stati Uniti per problemi di salute ed era stato sostituito da a Steve Jordan, da anni stretto collaboratore di Keith Richards. “Per una volta sono andato fuori tempo”, aveva spiegato lui dopo aver annunciato il ritiro consigliato dai medici che gli avevano imposto assoluto riposo dopo un intervento cardiaco. E aveva aggiunto: “Sto lavorando duramente per tornare completamente in forma, ma oggi su consiglio degli esperti ho accettato il fatto che questo richiederà un po’ di tempo”.

Le reazioni

Immediate le reazioni del mondo dello spettacolo Sir Elton John “Un giorno molto triste. Charlie Watts era il batterista per eccellenza. Il più elegante degli uomini e una compagnia così brillante. Le mie più sentite condoglianze a Shirley, Seraphina e Charlotte. E, naturalmente, i Rolling Stones”. Ringo Starr “Dio benedica Charlie Watts, ci mancherai amico, pace e amore per la famiglia Ringo”. Paul Stanley “NOTIZIA TERRIBILE. Una delle vere icone senza tempo e la spina dorsale degli Stones. Difficile immaginare la perdita. Quindi molto triste”. Charlie Farrell “I batteristi sono gli individui più irretiti. Sebbene siano più rumorosi, sono gli ultimi ad essere ascoltati. Hanno insicurezze dovute al fatto che tutti gli voltano le spalle. Qui sta il segreto della band; non c’è grandezza, senza un grande batterista”. RIP Charlie Watts. In un video un commosso Paul Mc Carteney ricorda Charlie Watts.

Commenti