I Jellicle Cats: i gatti del musical Cats

0
289

Era il 7 ottobre del 1982 quando a Broadway fanno il loro trionfante ingresso i gatti dei Jellicle Cats con il musical Cats. Composto da Andrew Lloyd Webber con i testi di Thomas Stearns Eliot, l’opera, divisa in due atti, si presenterà come uno dei musical più apprezzati dal pubblico, più longevo e con un numero di incassi veramente impressionante.

La storia si basa sugli scritti di Eliot relativi al libro “Il libro dei gatti tuttofare”, raccolta di poesie che l’autore aveva scritto ai suoi nipoti.

I protagonisti sono proprio i Jellicle Cats: gatti ballerini che amano danzare sotto la luna piena e oziare. Particolare è il fatto che ogni gatto abbia tre nomi: uno da usare con la propria famiglia, un secondo più dignitoso e, più importante, un terzo nome che nessun essere umano potrà mai scoprire.

Ogni Jellicle è particolare: hanno delle caratteristiche o della anormalità che lo rendono unico e speciale.

È proprio di questa atipica compagnia ritrovarsi, una volta l’anno, in una notte di luna piena, in una discarica per un ballo. In questa occasione festeggiano insieme il vecchio capo Old Deuteronomy.

Ogni anno un solo gatto viene scelto nel corso della festa per ascendere al paradiso dei Jellicle Cats, l’Heaviside Layer. La festa viene tuttavia rovinata dall’arrivo di Grizabella, gatta reietta e cacciata dalla compagnia, e Macavity, malvagio gatto che rapisce il vecchio capo.

Per salvare il loro capo i Jellicle chiederanno l’aiuto del magico Mister Mistoffelees e della bella Cassandra. Insieme riusciranno nell’impresa.

Una volta riuniti, Old Deuteronomy concederà proprio a Grizabella l’onore di ascendere all’ Heaviside Layer.

Commenti