Guai per Serena Grandi: due anni di reclusione

0
306
guai per Serena Grandi

Due anni e due mesidi reclusione: ecco i guai per Serena Grandi. E’ il risultato della vicenda che la vedeva coinvolta per non aver conservato i registri contabili della ‘La locanda di Miranda’ a Borgo San Giuliano (Rn). Per questo reato il tribunale di Rimini gli ha inflitto una condanna di reclusione di 2 anni e 2 mesi come pena per il crac della società ‘Donna serena srl’, con cui è stato gestito appunto il ristorante.

La notizia è stata riportata dal quotidiano Il Resto del Carlino che rende anche noto il tipo di accusa. Oltre alla mancanza della conservazione dei documenti, che bisogna preservare per obbligo di legge, Serena Grandi è stata accusata anche di aver distratto parte dei beni strumentali impiegati presso lo stesso ristorante. Oltre ai due anni e due mesi di carcare, il tribunale ha applicato l’inabilitazione all’esercizio di un’impresa commerciale e di esercitare uffici direttivi presso qualsiasi impresa per tre anni.

I Guai per Serena Grandi sono due anni e due mesi di reclusione

L’inchiesta era partita nel 2014 quando il personale disse che la proprietà non saldava gli stipendi. In seguito il locale ha chiuso e ‘Donna serena srl’ ha dichiarato fallimento. Il locale aveva solo un anno di vita, aperto da Serena Grandi dopo aver preso parte a La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. Il nome “Locanda di Miranda” era un omaggio al film ‘Miranda’, opera di Tinto Brass con cui la Grandi divenne un’icona femminile

Commenti