Fedez e Francesca Michielin uniti dal nastro: distanti ma vicini

0
241
Fedez e Francesca Michielin
Fedez e Francesca Michielin

Il duo, già famoso per i celebri brani “Magnifico” e “Cigno nero”, approda al Festival di Sanremo. Dal nastro della performance della prima serata, passando per i fiori regalati a Fedez, concludendo con la classifica amara della serata delle cover. Ecco il Festival di Fedez e Francesca Michielin.

Il significato dietro il nastro

“Il nastro è un gesto simbolico. Volevamo che raccontasse come noi due viviamo il palco e come tutti stiamo vivendo fuori dal palco, distanti ma uniti, sempre”, le parole di Fedez e Francesca Michielin in gara a Sanremo. Il duo, sul palco dell’Ariston, si è presentato con il brano “Chiamami per nome”, già in vetta alle classifiche per numero di streaming. “Essere qui, in questo momento, per cantare, è meraviglioso”, il parere univoco dei due. “Ieri mi veniva un po’ da piangere. Sono infintamente grata e felice di poter essere qui. Dopo un anno del genere, in cui fare musica è un’utopia, cantare dal vivo, insieme a tanti miei colleghi, è una magia“, prosegue Francesca. “Nonostante tutte le restrizioni, si respira un’atmosfera fantastica, c’è un’aurea bellissima. Una boccata di normalità“, conclude Fedez.

Il Festival di Fedez e Francesca Michielin oltre le classifiche

Commentando la posizione “inaspettata” della serata dei duetti, Fedez e Francesca Michielin si sono espressi così: “Non neghiamo che ci interessi la classifica ma siamo qui per fare musica. La classifica è secondaria. La musica continuerà anche dopo Sanremo ed è questo il bello. Siamo qui per divertirci e far divertire e credo che ci stiamo riuscendo. Questa è la cosa più importante per noi”, il commento dei due. “Dopo la serata di ieri abbiamo ricevuto tanti complimenti, fra cui anche quello di Albano. Sono queste le nostre soddisfazioni“, ha aggiunto Fedez. “Non si fa Sanremo per la classifica. Si viene a Sanremo per raccontare la propria musica, il proprio vissuto. Sono grata di poterlo fare”, ha concluso la Michielin.

Il gesto dei fiori della Michielin

Nella serata delle cover non è passato inosservato il comportamento della cantante. Quello di donare i propri fiori a Fedez, infatti, è stato un semplice gesto che, però, fatto a Sanremo, ha una risonanza potentissima. “Per me è una cosa normale. Nella mia famiglia diamo sempre i fiori agli uomini. Non dovremmo stupirci. Il mio gesto è stato simbolico. C’è ben altro dietro un mazzo di fiori. C’è una battaglia enorme per la lotta alla parità di genere”, il commento della cantante.

La forza di presentarsi in due di Fedez e Francesca Michielin

Il duo ha poi raccontato la scelta di presentarsi in coppia. Scelta che ha reso felici molti fan, affezionati ai due cantanti dai tempi di “Magnifico” e “Cigno nero”. “La canzone non è nata per la partecipazione a Sanremo. Il brano è stato creato un po’ da remoto e un po’ in studio e alla chiusura abbiamo deciso di fare questa esperienza. È la prima volta per me. Ero agitato la prima sera ma Francesca è fantastica. Quando ho paura la guardo. É la mia ancora“, ha detto Fedez rivolgendosi alla cantante ed amica Michielin. “Lo stesso vale per me. Sono felice di aver partecipato con Federico. Essere in due ci dà forza ed è bellissimo poter condividere con una persona come lui questa esperienza straordinaria”, ha risposto Francesca.

Commenti