Eternals: i sorprendenti misteri delle scene post credit

La regista Chloé Zhao ha svelato il grande mistero avvolto intorno ad una delle due scene post-credit

0
526
Eternals: svelati

Eternals è in sala ormai da qualche giorno. Ciò che ha fatto discutere di più il pubblico, oltre l’originalità e la vena innovativa del prodotto, sono state le due scene post-credit. Da anni, i Marvel Studios ci hanno abituato ad un tipo di narrazione che intreccia più pellicole svelando e introducendo personaggi fondamentali proprio nelle scene dopo i titoli di coda. L’esempio più eclatante è sicuramente Nick Fury che ha fatto da vero e proprio collante nel corso della Fase 1, costruendo poi quella che sarebbe stata la squadra degli Avengers. Sia scena mid-credit che post- credit di Eternals svelando due elementi fondamentali per il futuro del Marvel Cinematic Universe. Due scene che esplorano piani completamente diversi che potrebbero aprirci le porte a storie totalmente nuove.

Vi lasciamo con un semplice AVVERTIMENTO SPOILER, in caso non vogliate scoprire ciò che stiamo per raccontarvi.

Eternals: un sorprendente esordio?

Eternals si è concluso con Thena, Makkari e Druig partiti alla ricerca di altri Eterni in giro per la galassia. Il loro obiettivo infatti è svelare loro la verità che li lega in maniera indissolubile ai Celestiali in modo che possano essere, in qualche modo, liberi. Le immagini ci mostrano come i tre, nonostante siano in viaggio da settimane, non abbiano trovato nessuno della loro stirpe. E’ qui che si consuma il vero colpo di scena. Anticipato da un giornalista di Variety sul suo profilo Twitter, la scena segna l’ esordio nel Marvel Cinematic Universe di Harry Styles nei panni di Eros, principe di Titano e fratello di Thanos. Sulla carta stampata il personaggio, chiamato anche Starfox, è un eterno. Nonostante la sua stretta parentela con il titano pazzo risulta essere il suo completo opposto. Sempre pronto all’avventura e spensierato, Eros diventa un importante alleato degli Avengers. La scena ci fa capire come il personaggio aspiri a diventare molto importante per la storia degli Eterni e ad aiutarli nella loro ricerca.

Dane Whitman e la lama d’Ebano

Ciò che ha veramente lasciato il pubblico con il fiato sospeso è, in realtà, la scena post credit. I più affezionati ai fumetti avevano, probabilmente già nel corso del film, riconosciuto il personaggio di Dane Whitman. Quinto Cavaliere Nero della storia dei Marvel Comics è famoso per aver impugnato la Lama d’ebano, una spada incantata donata alla sua famiglia da Merlino secoli prima. Nella scena infatti vediamo Dane fortemente indeciso se brandire o meno, quello che sembra essere un vero e proprio cimelio della sua famiglia. Una lama che, al primo sguardo, sembra maledetta. Il ragazzo, mosso dalla paura, viene interrotto da una voce misteriosa. Tante sono state le speculazioni nelle ultime ore e ancora di più sono state le teorie online circolate riguardo questa misteriosa voce.

Chi è la voce misteriosa?

A confermare l’identità del personaggio è stata la stessa regista Chloé Zhao che lo ha svelato al sito americano Fandom. La voce appartiene a niente poco di meno che Mahershala Alì interprete annunciato di Blade. Con questo sorprendente cameo i Marvel Studios ci hanno introdotto ad uno dei personaggi chiave della Fase 5. L’ impressione è quella che rivedremo il personaggio in altri prodotti (anche in semplici camei), prima dell’arrivo nelle sale dal suo film da solista. La sua presenza in una scena di questo tipo non è scontata, ma neanche totalmente inverosimile. Blade è un personaggio che notoriamente ha a che fare con il sovrannaturale ed il dannato. Il Cavaliere Nero e la Lama d’ Ebano sono due elementi che richiamano fortemente questi temi. Le personalità coinvolte diventano sempre di più ma soprattutto più complesse e sfaccettate. Cosa vorranno raccontarci?


Eternals: viaggio nell’epico cinecomic di Chloé Zhao

Dove vedere Eternals?

Eternals è in sala dal 3 Novembre.

Commenti