Dodici note solo: il ritorno di Claudio Baglioni

0
324

Dodici note solo, questo il titolo della 71esima e ultima data del tour esclusivo di Claudio Baglioni. Il concerto finale si terrà lunedì 16 maggio presso il meraviglioso Teatro di San Carlo di Napoli. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere.

Di cosa parla lo spettacolo Dodici note solo?


Dodici note solo. Il titolo dell’appassionante concerto che corona la meravigliosa carriera musicale di Claudio Baglioni è tutto un programma così come la serata che ci aspetta nell’andare ad ascoltare. La serata del 16 maggio infatti sarà una grande festa per l’artista che farà la sua 71esima e ultima data del tuor la quale coinciderà con il suo 71esimo compleanno, insomma una serata ricca di gioia e festeggiamenti. Baglioni inoltre tornerà a calcare il meraviglioso palco del Teatro di San Carlo di Napoli dopo ben 21 anni dall’ultima volta, avvenuta nel 2001 per il tour “InCanto tra pianoforte e voce”.


Pardi e figli lo scontro tra generazioni


Lo spettacolo Dodici note solo

Dodici note solo ha debuttato il 24 gennaio 2022 al meravigliosa Teatro dell’Opera di Roma e si concluderà il 16 maggio 2022 con lo spettacolo di chiusura a Napoli.
Baglioni per questo importante tour fa un tuffo nel passato e attraverso voce pianoforte e altri strumenti ci ripropone le sue preziose opere musicali del suo repertorio intramontabile.

Le parole di Claudio Baglioni


Queste le parole dell’artista sul suo ritorno sulle scene con Dodici note solo:
“Rianimare le nostre vite con la musica, dopo il lungo, difficile e doloroso silenzio imposto dalla pandemia, significa ritrovare noi stessi, il senso del nostro cammino e dello stare insieme. Le dodici note – ha aggiunto – l’alfabeto del più universale, profondo e poetico dei linguaggi, costituiscono la chiave per comprendere noi stessi, gli altri e rendere il futuro una casa bella, luminosa, aperta e finalmente degna di essere abitata. Aveva ragione – ha concluso Baglioni – quel filosofo che sosteneva che la vita, senza musica, sarebbe un errore. La ripartenza del nostro Paese, allora, significa anche rimediare a questo “errore”, ritrovarsi e ritrovarci, grazie all’energia del più potente social network della storia dell’umanità: la musica”.

Commenti