Divi & serie tv: Tanti auguri a Dominic West

0
148
Dominic West

Dominic Gerard Francis Eagleton West, nato a Sheffield, Inghilterra, nel 1969, spegne oggi 50 candeline. L’attore e doppiatore britannico nel 2012 si è aggiudicato il British Academy Television Awards come “Miglior attore” per Appropriate Adult.

La carriera cinematografica

Dominic ha esordito come attore nel 1991 nel cortometraggio 3 Joes, mentre il debutto cinematografico è avvenuto nel 1995 in Riccardo III di Richard Loncraine. Poi appare in Surviving Picasso (James Ivory, 1996), mentre i primi ruoli di rilievo li ottiene in True Blue – Sfida sul Tamigi (Ferdinand Fairfax, 1996) e Diana & Me (David Parker, 1997). Una volta stabilitosi ad Hollywood per lavoro, in seguito a due particine in Sogno di una notte di mezza estate (Michael Hoffman, 1999) e Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (George Lucas, 1999), recita con ruoli primari in 28 giorni (Betty Thomas, 2000) ed in Rock Star (Stephen Herek, 2001; in cui interpreta un chitarrista heavy metal). In seguito, divenuto un attore piuttosto richiesto, recita in: Chicago (Rob Marshall, 2002), Mona Lisa Smile (Mike Newell, 2003), The Forgotten (Joseph Ruben, 2004), Hannibal Lecter – Le origini del male (Peter Webber, 2007; in cui ha interpretato l’Ispettore Popil), 300 (Zack Snyder, 2007; dove ha recitato nel ruolo di Theron), Punisher – Zona di guerra (Lexi Alexander, 2008; pellicola basata sull’antieroe della Marvel Punisher in cui West ha prestato il volto al villain Jigsaw, in italiano erroneamente tradotto come “Puzzle”) e Centurion (Neil Marshall, 2010). Nell’ultimo decennio, sempre in ruoli più o meno principali, ha lavorato in: Johnny English – La rinascita (Oliver Parker, 2011), 1921 – Il mistero di Rookford (Nick Murphy, 2011), John Carter (Andrew Stanton, 2012), Pride (Matthew Warchus, 2014), Testament of Youth (James Kent, 2014), Genius (Michael Grandage, 2016), Money Monster – L’altra faccia del denaro (Jodie Foster, 2016), The Square (Ruben Östlund, 2017), Colette (Wash Westmoreland, 2018) e Tomb Raider (Roar Uthaug, 2018).

La televisione: The Wire, Appropriate Adult, The Hour, The Affair e Les Misérables

Sul piccolo schermo Dominic ha recitato come protagonista in The Wire, serie cult e di assoluta qualità, piazzata da Writers Guild of America al nono posto tra le serie meglio scritte di sempre. Nella serie, composta da 5 stagioni e 60 episodi realizzati tra il 2002 ed il 2008, l’attore ha vestito i panni del detective James “Jimmy” McNulty, un pessimo uomo ma un ottimo poliziotto, scrupoloso e ribelle. Nel 2011 altro ruolo da protagonista sul piccolo schermo, stavolta in Appropriate Adult, miniserie in 2 puntate diretta da Julian Jarrold e basata sulla storia vera del serial killer Fred West (interpretato dal West attore) e della moglie Rosemary. Nel biennio 2011-12 ha recitato nella serie The Hour, 2 stagioni per 12 episodi totali, in cui ha interpretato l’anchorman affascinante e facoltoso Hector Madden. Nel 2014 ha recitato come co-protagonista nel film TV Burton & Taylor (di Richard Laxton), e poi, dallo stesso anno fino al 2019 (in Italia deve ancora andare in onda la quinta ed ultima stagione), è stato il protagonista dell’acclamata serie The Affair – Una relazione pericolosa (5 stagioni per 53 episodi), nel ruolo di Noah Solloway, scrittore e insegnante sposato con Helen e padre di quattro figli il quale, dopo aver pubblicato il suo primo romanzo ed in cerca dell’idea per scrivere il secondo, a Montauk conosce la cameriera Alison con cui inizia una relazione extraconiugale. Infine nel 2018 ha recitato nella miniserie in 6 puntate Les Misérables (di Tom Shankland), adattamento dell’omonimo celebre romanzo dell’autore francese Victor Hugo in cui West naturalmente ha vestito i panni del protagonista Jean Valjean.

Buon compleanno Dominic!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here