Celine Dion: “Courage” – Recensione Album

0
466

Dagli anni ’80 ad oggi, l’artista canadese Celine Dion ha venduto oltre 250 milioni di album in tutto il mondo. La cinque volte vincitrice del Grammy Awards è senza dubbio meglio conosciuta per la colonna sonora del film “Titanic” ed il brano “My Heart Will Go On”. Ora è tornata con il suo nuovo album in lingua inglese dal titolo “Courage” un album dove l’artista compie numerosi passi avanti per sconfiggere la sua immagine di artista contemporanea.

Senza girarci troppo intorno, in Courage Celine Dion canta della morte del marito e manager Rene Angélil. Ma l’album non è triste. Racconta gli sforzi di una donna, di una madre che è andata avanti, sia nella sua vita privata che in quella professionale.  Dal punto di vista dei testi, Celine Dion non è stata coinvolta nella stesura di nessuna delle canzoni, ma i brani che compongono il nuovo lavoro discografico sono stati scritti da una valida schiera di artisti tra i quali spiccano Sia, Sam Smith, Skylar Gray, David Guetta, e LP. Il lavoro di Celine è stato quello di rendere più possibile personale i brani che le sono stati donati.

L’album prende il via con “Flying On My Own”, brano che l’artista ha eseguito per la prima volta l’ultima sera della sua residenza durata otto anni a Las Vegas. Il cambiamento è la vera parola chiave di questo album, poiché la cantante accetta il suo nuovo modo di approcciarsi alla musica. La canzone seguente, “Lovers Never Die”, è un altro brano molto intrigante. 

Si passa poi a “Falling In Love Again”, scritto da Gray e poi a “Lying Down” scritto da David Guetta che con “Lovers Never Die” ha in comune il fatto che parlano entrambi di una relazione tossica. Poi è la volta di “Courage” il brano che dà il titolo al nuovo lavoro discografico, si di coraggio parla il resto dell’album ed è probabilmente ciò che i fan da molto tempo si aspettano da Celine Dion, coraggio di aver parlato in questo album della perdita di suo marito e di affrontare la vita con tutte le difficoltà.

Piuttosto che impantanarsi nelle classiche ballad, l’album prende ritmo con il brano “Imperfctions”, la canzone è stata scritta da Ari Leff, meglio noto come Lauv. In “Change My Mind” si sentono le parole di LP e le sonorità del brano dimostrano quanto “Imperfections” sia l’unica canzone all’interno dell’album ad avvicinarsi alla musica rock

In “Say yes” Celine si esorta a lasciar andare il suo dolore e dire di sì ad amare ancora una volta: “Ricorda i bei tempi / Lascia andare il dolore”. Sia questa canzone che quella che segue “Nobody’s Watching” sono stati scritti da Elofsson. Quest’ultimo brano ha un ritmo latino e Celine canta che vuole ritrovare la gioia: “Voglio cantare come nessuno ascolta / Voglio parlare come non interessa a nessuno / Voglio fare festa come un credente / Voglio indossare quello che indosso.

La seconda metà dell’album contiene alcuni momenti straordinari, tra cui la piangente “For The Lover That I Lost”, scritta da Sam Smith e dal duo norvegese dei Stargate. Sembra che abbiano scritto la canzone specificatamente pensando a Celine Dion. Mentre Sia canta la voce di sottofondo di “Baby”.

L’album si chiude con alcune canzoni che senza dubbio potevano anche trovare spazio altrove. Questo non tiene conto delle quattro canzoni inserite nella versione deluxe. In conlusione “Courage” è un buon album e Celine è tornata in splendida forma per questo suo nuovo cammino musicale. Voto 3/5.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here