“Camouflage”: Ditonellapiaga racconta l’album

0
900
Cover di

Nella round table di oggi, mercoledì 12 gennaio, Ditonellapiaga ha presentato il suo primo lavoro discografico intitolato Camouflage.

“Camouflage”: quando esce?

Uscirà il 14 gennaio l’album Camouflage con cui Margherita Carducci, in arte Ditonellapiaga, approda sul mercato musicale italiano. “Essendo la mia opera prima, è una raccolta di canzoni nate come figlie uniche”, dichiara Margherita nel corso della round table. Camaleontica e creativa, Ditonellapiaga crea un variegato ventaglio musicale. Ogni brano ha una storia a sé, che prende vita quando la scatenata fantasia di Margherita si mette all’opera. “Ci sono brani densi e maliziosi e brani più intimi”, spiega Margherita. È il classico gioco dell’alternanza, che Ditonellapiaga ripropone attraverso canzoni piene di colori. In questo disco l’anima soul e R&B esplode, e strizza l’occhio al mondo del clubbing, che Margherita racconta attraverso alcune delle sue tracce.

 “Camouflage”: i brani

Nel corso della round table Ditonellapiaga ha raccontato la genesi dei brani. Morphina, traccia d’apertura, crea da subito mistero e attesa. È un brano lisergico, sessuale e racconta la realtà del clubbing, nella quale “non capisci dove finisce la tua mano e comincia quella dell’altro”. C’è poi Non ti perdo mai, brano scritto con Fulminacci, che ha contribuito con un ritornello nel quale Ditonellapiaga si riconosce con facilità. Tra i brani della tracklist spiccano Come fai, pezzo nato dopo una profonda catarsi, e Repito, storia alla Thelma e Louise dal tragico epilogo. La storia di quest’ultimo brano nasce quando Ditonellapiaga ascolta il giro di basso poi inserito nella canzone. L’immagine che le si forma in testa è quella di un’auto che solca un deserto. Chiude il disco Carrefour Express, brano ironico che esalta il mondo del clubbing introdotto dalla traccia d’apertura.

Chimica

Non compare in “Camouflage” il brano Chimica, che Ditonellapiaga canterà a Sanremo con Donatella Rettore. C’è però una cover con una storia molto simpatica, che coinvolge una truppa di anziane signore. Le sei allegre signore contornano Margherita, sedute su un elegante divano. Ne nasce un’immagine glamour, colorata e della quale Ditodellapiaga si dice molto soddisfatta. Un’idea che, tra l’altro, traduce visivamente il contenuto dell’album.

Commenti