La concessione del telefono – C’era una volta Vigata | cast, trama, info

"La concessione del telefono - C'era una volta Vigata" è un film televisivo tratto da un'opera del maestro Andrea Camilleri. Ecco tutte le informazioni.

0
1786

“La Concessione Del Telefono – C’era Una Volta Vigata” è un film televisivo prodotto dalla RAI, nel segno del ciclo “La Concessione Del Telefono”, insieme di opere di natura similare trasmesse dalla rete ammiraglia della RAI in prima visione. Questo film è diretto da Roan Johnson ed include un cast composto da: Alessio Vassallo, Thomas Trabacchi, Federica De Cola, Corrado Fortuna, Dajana Roncione, Corrao Guzzanti, Fabrizio Bentivoglio, Ninni Bruschetta, Michele Di Mauro, Antonio Alveario, Sergio Vespertino, Emmanuele Aita, Alessandro Schiavo, Francesco Brandi, Giuseppe Provinzano.

TRAMA: Pippo Genuardi è un commerciante di legnami che vive nella Vigata dell’Ottocento, il cui principale talento è quello più spinoso che possa esistere: cacciarsi costantemente nei guai. Spiantato, ironico, amante delle belle donne e della tecnologia più avanzata, Pippo sembrerebbe essersi finalmente sistemato dopo aver sposato Taninè Schilirò, figlia dell’uomo più ricco di Vigàta, ma ciononostante l’uomo non è comunque contento della situazione in cui vive, nonostante si tratti per l’appunto di un contesto in cui si troverebbe bene quasi chiunque. Pippo decide dunque di spedire tre lettere al Prefetto Marascianno (uomo paranoico e complottista), mettendo in moto un meccanismo che lo porterà a trovarsi in un mare di guai…

Da dove viene fuori l’opera “La Concessione Del Telefono – C’era Una Volta Vigata”?

Vigata è, come in molti sapranno, una cittadina immaginaria della Sicilia che è nata dalla mente del grandissimo Andrea Camilleri, il quale ha creato tale location proprio per i suoi racconti che hanno avuto un maggior impatto a livello televisivo: quelli relativi al Commissario Montalbano. Le opere che compongono il ciclo de La Concessione Del Telefono” sono tutte tratte dall’omonimo libro del maestro Camilleri, un’opera di matrice storica che unisce fantasia ad eventi reali al fine di riprodurre quella che era la Sicilia dell’Ottocento. All’interno dell’opera troviamo anche vicende che si svolgono in città reali, come ad esempio Messina.

Commenti