Vava, la Rihanna Cinese tra rap e tradizione

Vava è una giovane rapper cinese. Da bambina si ispirava a Jay Chou, in seguito a Rihanna e Lillte Simz. Ha fatto molta strada, è diventata famosa e a volte ci si rivolge a lei, chiamandola "Rihanna Cinese". Propone uno stile originale in cui il rap si fonde con la tradizione cinese.

0
457

Il vero nome è Mao Yanqi, in arte Vava dalla pronuncia della parola “bambola” in mandarino. E’ una giovane rapper nata nel 1995 in Sichuan, originale ed energica, a lei ben si addice l’appellativo che le è stato a volte attribuito: Rihanna Cinese.

Quale tradizione?

Vava è cresciuta in una umile famiglia monoparentale, precisamente con la mamma. Fin da bambina si è ispirata a personaggi famosi, prima a Jay Chou, in seguito a Rihanna e Little Simz. A 16 anni ha abbandonato la scuola e ha cominciato ad esibirsi nei locali, viaggiando per la Cina e stabilendosi infine a Shanghai. La mamma ha indirettamente giocato un ruolo molto importante nel percorso di Vava. Infatti, pur non capendo la sua arte, l’ha sempre lasciata libera di seguire il proprio cammino. La cantante è divenuta famosa dopo la sua partecipazione al programma “The Rap of China”, ma in seguito il potere politico centrale si è opposto al rap e nel 2018 Vava è stata allontanata dalla TV. L’artista ha vissuto con serenità questa esperienza, anzi ha colto l’occasione per concentrarsi sulla propria musica e la sua fama ha continuato a crescere.


Jay Chou: artista poliedrico di fama mondiale


Vava e My new swag

La sua canzone My new swag, tradotta letteralmente dalla lingua originale I miei vestiti nuovi, è stata presentata nel 2017 ed è tuttora molto ascoltata ed apprezzata in Cina, soprattutto dai giovani. In questo brano il rap si fonde con elementi della tradizione cinese. Per esempio la musica in alcuni tratti è di tipo tradizionale ed è suonata con strumenti del passato. A intervalli si sente una performance dell’opera di Pechino, presente pure nel video. Infatti l’impatto visivo evidenzia la fusione dei generi: i colori richiamano al passato, così come molti vestiti. In alcune immagini Vava si trova nel deserto, su una portantina d’altri tempi e si rinfresca con un ventaglio. Tutto in questa interpretazione è un riuscito mix di modernità e di tradizione.

L’opinione di Vava

Nel corso di un’intervista del maggio 2018 riportata dal mensile Singapore Esquire, Vava rivela interessanti opinioni. Innanzitutto racconta che ha scelto il rap perché questo genere la fa sentire libera di esprimersi su svariati argomenti, senza limitarsi all’amore e alle relazioni. Inoltre dice che il genere Hip Hop deriva dagli Stati Uniti, mentre il Paese del Dragone sta attualmente copiando e sta cercando una via propria per creare un hip hop autoctono. Per questo motivo è importante che gli artisti “mettano più elementi cinesi nella propria musica”. E Vava lo fa davvero, con impegno e con successo.


Commenti