Vanity Fair racconta come essere supereroi

I super poteri per vincere la grande sfida

0
687

Vanity Fair racconta come essere supereroi. Il nuovo numero di Vanity Fair in edicola il 26 agosto è dedicato all’inizio di una nuova stagione, in cui tutti dovremo attingere a “super poteri”. Responsabilità, impegno ma anche creatività ed evasione,: per affrontare le incognite del futuro. Paolo Genovese, il regista del film campione d’incassi Perfetti Sconosciuti cura la direzione artistica di questo numero. interrogandosi sulle emozioni che abbiamo provato in questi mesi e sulle sfide che ci attendono nei prossimi.

Supereroi raccontati nel nuovo numero di Vanity Fair

Vanity Fair racconta come essere supereroi


“Lo abbiamo intitolato Supereroi: uno slogan provocatorio perché, come sempre succede nelle epopee degli eroi è proprio nelle situazioni più dure che si può trovare il punto di svolta: L’evoluzione progressista” spiega il direttore Simone Marchetti. “Paolo Genovese ci ha accompagnati alla scoperta di voci, storie e contributi di nomi famosi: per illuminare il domani con la luce dei progetti più che delle paure”.

l’occhio di una donna che scruta il lettore

In cover l’occhio di una donna che scruta il lettore e guarda al futuro. Il numero si apre con le parole della poetessa italiana Patrizia Valduga, che richiama all’importanza della lettura. Le fa eco la scrittrice Viola Di Grado, che ricorda come la letteratura sia spesso la salvezza dalla malattia.
Pensando all’attualità, Genovese chiama la professoressa di Harvard Raffaella Sadun e il giornalista Giovanni Floris a spiegare le possibili vie di uscita dalla crisi economica. Interroga il super esperto di robotica Roberto Cingolani con la domanda: il nostro cervello è un super potere ormai obsoleto?


Vanity Fair: esperti a confronto


Continua mettendo a confronto il giornalista ed ex presidente di Greenpeace Andrea Purgatori e la giovane attivista ambientalista Slater Jewell-Kemker. Spiegano come a volte i “supereroi” che salvano il pianeta sono tra noi, e sempre più spesso sono donne. Chiede al filosofo Gianni Vattimo e a una contributor storica di Vanity Fair: Daria Bignardi, l‘importanza del dono della fede. Si passa poi ad analizzare la paura con un contributo del maestro Dario Argento, che spiega quanto quest’emozione abbia a che fare con la vita. Un altro regista fondamentale Marco Bellocchio, intervistato dallo stesso Genovese, racconta il suo amore per il grande cinema italiano. Cesare Cremonini e Diodato rimettono al centro di questa situazione la musica, e il suo potere salvifico. Il comico Enrico Brignano racconta invece perché è il saper “riderci su” che ci permette di andare avanti. Una serie di personaggi, da Elena Sofia Ricci a Caterina Balivo, Luca Zingaretti, Vittoria Puccini, Neri Marcoré e Claudia Gerini, inneggiano all’importanza all’evasione. Quali Film, libri, dischi che porterebbero con loro in caso cascasse il mondo.

Vanity Fair e il ritorno di fiamma

Un “super potere” particolare è quello delle coppie che rinsaldano il proprio legame anche dopo questi mesi che hanno messo a dura prova famiglie. Spiega Simone Marchetti. Il progetto “Supereroi” arriva anche sui profili social di Vanity Fair: saranno protagonisti di alcune interviste su IGTV giovani personaggi under 35 che rappresentano il concetto di supereroe moderno. Persone che con il loro agire sono di esempio per altri.


Commenti