Suicide Squat: Recensione, Trama, Cast

0
178
suicide squat

Nel 2016 usciva nei Cinema il film d’azione/Fantasy Suicide Squat, diretto dal Regista David Ayer.

Un cast di grandi attori (Will Smith, Margot Robbie, Jared Leto) interpreta un gruppo di criminali pazzi.

Ha vinto un premio ai Premi Oscar, inoltre ha ottenuto 2 candidature a Razzie Awards, e infine ha vinto un premio ai Critics Choice Award.

Leggi anche: Wes Anderson e il cinema del colore

Suicide Squat: Film

Il presidente degli Stati Uniti potrebbe essere rapito, l’Intelligence Americana e il Governo creano una squadra di protezione composta da criminali incalliti, ma metaumani, cioè con poteri soprannaturali.

Inutile dire che questi personaggi creano scompiglio e litigheranno tra loro per chi sia il leader, il capo.

Dovranno far rispettare l’ordine interno ed esterno, ma questi supereroi non sono per nulla cattivi.

Anzi sono manipolabili dal Governo, e facilmente ricattabili, l’antieroe è rappresentata da una donna che gli incute terrore solo con lo sguardo anche se non ha poteri.

Harley Quinn, è l’altro polo d’attrazione della storia, quella che si oppone all’altra donna cinica che terrorizza gli altri supereroi.

Candida e spietata al tempo stesso, crocerossina e sessualmente folle e già solo per questo attraente ma anche teneramente innamorata senza speranza.

Si potrebbe dire che questi supereroi non siano stati compresi e relegati nel punto più basso della società, ignorati e schifati da tutti.

Ed è per questo che sono diventati dei criminali, si ma dal cuore d’oro, e pieni amcora di sogni e di aspirazioni sane.

Suicide Squat: Trama

Un’agenzia governativa raduna una squadra composta dai super cattivi più pericolosi al mondo attualmente in prigione.

Fornisce loro l’arsenale più potente a disposizione del governo e li invia in missione per sconfiggere un nemico comune.

Suicide Squat: Cast

Jared Leto

Margot Robbie

Cara Delevigne

Will Smith

Ben Affleck

Se volete vedere il film sintonizzatevi stasera 9 Settembre alle ore 21:30 su Italia 1.

Commenti