Senhit: una petizione per Eurovision 2022

0
410
Senhit:

Un fan lancia una petizione per portare Senhit all’Eurovision Song Contest 2022.

Senhit: cosa dice la petizione?

Dipendesse dai fan, Senhit avrebbe già un biglietto per il prossimo Eurovision. La Freaky Queen ha lasciato un segno indelebile nei cuori dei fan europei e italiani con la sua Adrenalina. E siccome la prossima edizione dell’evento si terrà in Italia, a Torino, i fan credono che la cantante non possa proprio mancare. Ma come fare perché il sogno di rivederla sul palco più importante d’Europa si realizzi? È presto detto: una petizione su Change.org, piattaforma on-line gratuita di campagne sociali. “L’Eurovision è uno, se non il più grande evento musicale SULLA TERRA!” scrive Fabio Santelli, autore della petizione. “È pieno di luci, luccichii e spettacoli di danza, effetti speciali, stravaganze, abiti colorati e, naturalmente, un sacco di drammi! E, quindi, quale altro candidato migliore della nostra amata Freaky Queen SENHIT”.

Senhit: “Follia e carisma”

“Pensaci!”, scrive Fabio Santelli. “Ha uno stile strabiliante, un senso della moda, follia e carisma. Rappresenta la comunità LGBTQ+, l’Italia è la sua nazione, quindi parla perfettamente sia l’italiano che l’inglese, ed è stata impegnata nello spettacolo SO MUCH durante lo scorso anno […] Ammettiamolo, ogni vero fan la adora”. L’attore della petizione spiega poi che i fan di Senhit hanno operato un sondaggio attraverso i social. Le domande poste devono aver suscitato risposte convincenti ed entusiaste, che hanno poi innescato l’idea della petizione. “I fan vogliono che Senhit sia ospite dello show. L’Eurovision ha bisogno di Senhit […]. Aiutaci. Firma questa petizione”, scrive l’ideatore della trovata. Che, per la cronaca, si firma così: “un vero fan”.

400 firme in due giorni

Wiwibloggs, il principale media legato a Eurovision, ha scovato la petizione su Change.org e l’ha portata all’attenzione degli utenti. La simpatica trovata ha raccolto oltre 400 firme nel giro di due giorni. L’evento comincerà il 10 maggio 2022. Santelli ha tutto il tempo di rimpinguare la lista di firmatari.

Commenti