Sean Penn riceve il premio umanitario dalla Television Academy

0
514
Sean Penn:

Sean Penn riceveil Bob Hope Humanitarian Award, lo ha annunciato la Television Academy.

Per quale motivo Sean Penn riceve il premio?

Il pluripremiato attore e documentarista sarà premiato per i suoi “decenni di attivismo” al 26° evento della Hall of Fame dell’organizzazione il prossimo mese. A Penn viene riconosciuto il lavoro del suo Community Organised Relief Effort (CORE), che ha fondato in seguito al terremoto del 2010 ad Haiti. CORE ha collaborato con i vigili del fuoco di Los Angeles all’inizio della pandemia di coronavirus e, più recentemente, ha dispiegato una risposta umanitaria a lungo termine in Ucraina.

I premi

La cerimonia del 16 novembre vedrà l’ingresso di sei leggende televisive. I premiati sono la regista e coreografa Debbie Allen, il documentarista Ken Burns, l’ex presidente della Warner Bros Bob Daly, il fondatore di BET Robert L Johnson e il lighting designer Donald A Morgan. Sarà inserita anche l’attrice Rita Moreno, che ha ottenuto l’ambito status di EGOT dopo aver vinto un Emmy, un Oscar, un Tony e un Grammy.

Kim Coleman

“L’attivismo di Sean e ancora, gli immensi sforzi umanitari hanno avuto un profondo impatto sulla comunità globale e ha utilizzato efficacemente la sua piattaforma per motivare il cambiamento”, ha affermato Kim Coleman, co-presidente del Comitato di selezione del premio umanitario.

Sean Penn: Core

Sean è arrivato sull’isola di Haiti nei giorni immediatamente successivi alla tragedia e con l’intento di rimanerci un paio di settimane, giusto il tempo di distribuire viveri e medicinali. Invece è rimasto ed ha creato un’organizzazione chiamata J/P HRO, poi ribattezzata CORE, acronimo di Community Organized Relief Effort, la quale ha assunto compiti di gestione per il più grande campo di sfollati di tutto il paese. Il terremoto di Haiti ha causato 250 mila morti e circa 5 milioni di sfollati.

Il covid

L’attore ha anche avuto un ruolo importante nell’istituire i test COVID negli Stati Uniti e nel gestire il più grande sito di vaccinazione della nazione al Dodgers Stadium di Los Angeles.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here