Roma: Carlo Verdone farmacista per un giorno

0
213
Carlo verdone, attore e regista italiano

Immaginate di entrare nella vostra farmacia di fiducia alla ricerca della solita medicine. Alzate gli occhi dietro il bancone, ma dietro non vi trovare il farmacista di tutti i giorni. Ecco quanto accaduto a Roma, dove una signora, in cerca dei suoi medicinali, si è trovata davanti ad un Carlo Verdone farmacista.

Regista per lavoro, farmacista per passione, l’attore romano – stanco di passare la giornata a controllare il suo ultimo film – ha deciso di uscire e improvvisarsi dottore per un giorno. Con una laurea ad honorem all’ordine dei farmacisti a dimostrare le sue capacità, ha fermato un istante di quell’incontro sul suo profilo Facebook.

Stanco di stare a casa, dopo una mattinata a controllare gli effetti speciali del mio ultimo film, ho preso lo scooter e…

Pubblicato da Carlo Verdone Official su Lunedì 14 ottobre 2019

Stanco di stare a casa, dopo una mattinata a controllare gli effetti speciali del mio ultimo film, ho preso lo scooter e sono andato a distrarmi in farmacia. Il mio regno. Sembra una follia ma io mi esalto a dare una mano con un parere, e con la benevolenza delle farmaciste porto un po’ di allegria e rassicurazione. Oggi ho risolto un altro caso.

Una signora da un mese aveva la tosse secca. Non soffriva di allergie, non aveva bronchite, non aveva reflusso gastrico perché già prendeva un farmaco. E allora la domanda del Dott Verdone: “Signora, lei prende qualche ipertensivo?”.
“Certo, ci ho 180 /95 risponde”.
Replico “Prende un Ace inibitore?”
E mi dice un farmaco che è il re degli Ace inibitori.
“Da quanto tempo lo prende?”
Risposta di lei: “Più o meno da quando ci ho sta tosse…”.
Ottimo! Le rispondo.
“Ma ottimo de che, ma che è scemo?”.
“No signora, il suo medico dovrà cambiare l’Ace inibitore con un sartanico. E vedrà che la tosse sparisce.”
Un applauso è partito dalle farmaciste.
E così la signora andrà dal suo medico e gli farà capire che al 95% la causa della tosse è quella.

Molti farmaci per la pressione danno tosse secca in alcune persone.
Poi, regolarmente, dalle questioni mediche si passa sempre a “La Casa Sopra i Portici”.
E allora si forma un capannello di persone che elogia quel libro e mi incita a sbrigarmi col prossimo.
Ecco … questo è un piacevole pomeriggio dove mi piace darmi alle persone.
Un po’ di sana umanità. E devo dire che mi piace molto.
Un saluto serale a voi tutti.
Carlo Verdone
P. S.: Sia chiaro che io offro consigli. Solo consigli e pareri. Oltre non vado. Dovessi sbaglia’ … Ma in genere non è mai accaduto.

Laurea ad honorem all’ordine dei farmacisti

Il 28 agosto Carlo Verdone aveva realizzato finalmente quel sogno che fin da bambino portava con sé, ottenendo la Laurea ad honorem per le sue approfondite conoscenze mediche. Il commento dell’Ordine dei Farmacisti è stato pieno di gratitudine verso il regista che ha accettato di unirsi all’ordine – anche se in forma onoraria – per praticare le sue conoscenze.

Carlo Verdone farmacista
Carlo Verdone durante la cerimonia di conferimento del dottorato honoris causa in Beni Culturali e Territorio, presso l’Università Studi Tor Vergata, Roma, 22 novembre 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Quella di Verdone è una passione nata e coltivata fin da bambino. In un’intervista al Corriere della sera ha raccontato di come lo affascinasse ascoltare i discorsi tra gli amici medici dei suoi genitori. “Quando parlavano ne ero affascinato, cominciai a fare la collezione dell’Enciclopedia Medica. Non ho fatto il medico perché sono troppo emotivo.”

Ma non è tutto. Ad averlo reso così afferrato in materia anche il suo passato caratterizzato dalla presenza costante dell’ipocondria. Oggi Verdone ne parla tranquillamente, provando anche a scherzarci sopra, ma al tempo, viverla, non fu sempre una passeggiata. A Repubblica ha più volte raccontato alcuni momenti della malattia che lo portavano a chiamare con un telefono a gettoni la sua futura moglie per andare a prenderlo laddove l’ipocondria lo paralizzava. Ora invece, passata quella fase della vita e inglobate tutte le conoscenze, è felice e fiero di poter aiutare gli altri.

Torino, Cinema Massimo: Carlo Verdone inaugura la rassegna Più Cinema Per Tutti

Dottore anche sul set

In uscita nel 2020, Carlo Verdone si sta dedicando al suo ultimo film “Si vive una volta sola”. Pellicola che lo vedrà ancora una volta nei panni del dottore accanto ad una equipe particolare: Anna Foglietta, Max Tortora e Rocco Papaleo. Con lo sfondo della Puglia, il film – che uscirà nelle sale il 12 febbraio – racconta la storia del chirurgo Umberto Gastaldi e dei suoi aiutanti. Un gruppo di “insospettabili e implacabili maestri della beffa.”

Eppure questa non è la prima volta che Verdone si mette nei finti panni di un medico. Basti pensare a Manuale d’amore 1 (2005), dove interpretava un dentista, o Viaggio di nozze del 1995.

Benedetta Follia”: i 40 anni di carriera di Carlo Verdone

Vi fidereste di questa equipe chirurgica?… Siamo pronti per girare la scena di una operazione al coledoco. Che sarà…

Pubblicato da Carlo Verdone Official su Martedì 2 luglio 2019

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here