MTV Ema Generation Change Award

Una nuova iniziativa

0
865
MTV EMA GENERATION CHANGE AWARD

Combattere la violenza non solo è un impegno degno di nota e fondamentale per la vita. Finalmente, la dedizione alla lotta contro questo fenomeno sta diventando oggetto di premi prestigiosi. Quest’anno, la pandemia globale sta mettendo in ginocchio il mondo intero, spostando la visione dei problemi su di essa. Tuttavia, la società odierna era colma di problematica anche ben prima di quest’avvenimento. Una delle principali, è la violenza in tutte le sue forme. Il 2020 ci ha reso nuovamente partecipi di atti discriminatori ingiustificabili. Ecco perché è stato messo appunto L’ MTV EMA GENERATION CHANGE AWARD.

Che cos’è L’MTV Ema Generation Change Award?

Lo abbiamo detto, si tratta di un premio. Tuttavia, questa gratificazione non ha precedenti. Il titolo è stato assegnato a cinque donne attiviste, impegnate nella lotta per la giustizia razziale e sociale in tutto il mondo. Dunque, le peculiarità dell’MTV Ema Generation Change Award sono principalmente due. Innanzitutto, si tratta della prima targa messa a punto da MTV per rendere omaggio a chi s’impegna per i diritti umani, soprattutto di questo genere. In seconda battuta, è un premio al femminile. Nel mondo dello spettacolo succede ancora spesso che molte donne siano trattate unicamente per come appaiono, e non per le loro azioni. E’ molto più facile che un uomo sia riconosciuto per il suo attivismo, piuttosto che una donna. Ecco perché l’ MTV Ema Generation Change Award costituisce un premio rivoluzionario.

L’importanza del titolo

Il premio, trasformato da Azzarra Amoy in pezzi d’arte unici, ha visto cinque fantastiche vincitrici. L’MTV Ema Generation Change Award è stato meritato da donne impegnate nella lotta contro il razzismo. Purtroppo ancora oggi, c’è parecchio bisogno di combattere questo tipo di violenza. Il 2020 ci ha reso più volte partecipi di episodi violenti che hanno mietuto vittime innocenti. Adesso è ora di dire basta. E’ tempo di alzarsi in piedi in nome dell’uguaglianza e dei diritti umani. Affinché questi siano finalmente fruibili da qualsiasi cittadino di questo mondo. Scopriamo adesso le vincitrici dell’MTV Ema Generation Change Award.

Chi ha vinto il premio?

Il primo nome che compare nella lista e quello di Luiza Brasil. Si tratta di una giornalista e attivista per l’uguaglianza razziale. La sua principale invenzione è Mequetrefismos, piattaforma atta a valorizzare il lavoro artistico e culturale delle persone di colore. A seguire, la seconda donna a meritarsi l’MTV Ema Generation Change Award è Kiki Mordi. Anche lei giornalista, ma non solo. Kiki Mordi è attiva a trecentosessanta gradi per quanto riguarda la parità di genere e di etnia. La sua voce contro le brutalità agite dalla polizia nigeriana fa da eco a chi combatte insieme a lei. Inoltre, nel suo documentario “Sex For Grades” in collaborazione con l BBC, spiega l’importanza dei diritti delle donne e dei bambini.

Non poteva mancare la femminista malesiana Catherhea Potjanaporn. La fotografa, è nota per immortalare le comunità non rappresentate in Malesia. Lo fa incentrandosi sulla body positivity, dunque andando oltre i canoni di bellezza convenzionali. L’MTV Ema Generation Change Award, è stato inoltre assegnato a Temi Mwale. Questa donna è la fondatrice di The 4Front Project. Si tratta di un’attività a sostegno delle vittime di violenza, nonché impegnata nella lotta a razzismo e disuguaglianza sociale. La quinta vincitrice del premio è la statunitense Raquel Willis. Quest’ultima ha fondato il Black Trans Circles, a sostegno delle donne nere transgender, categoria della quale ella stessa fa parte. ViacomCBS ed MTV donano sostegno economico alle vincitrici dell’MTV Ema Generation Change Award, finanziando i loro progetti.

MTV Ema Generation Change Award: un impegno a tutto tondo

La campagna di MTV contro la violenza non si ferma qui. La compagnia vuole premiare i giovani che s’impegnano contro per la lotta razziale. La campagna globale “Generation Change” di MTV International, intende focalizzare l’attenzione sui giovani. E lo fa sensibilizzandoli il più possibile. Una prima mossa, è stata la creazione di tre shortfilm: “Black Lives Matter” ,”Need to Know”, “3 Things in Isolation”. Non mancheranno gli eventi che racconteranno l’importanza di combattere per la parità etnica, sociale e di genere. E che dire della musica, assoluta protagonista di MTV? Sebbene L’MTV Ema Generation Change Award sia già stato assegnato a cinque attiviste, gli artisti non si esenteranno da cantare e suonare per combattere la violenza. Affinché i suoi segni si rimarginino in cicatrici del passato.

Commenti