Mister Allegria: 11 anni dall’addio a Mike Bongiorno

0
236
Mister Allegria - Mike Buongiorno

L’8 settembre del 2009 ci lasciava il grande Mike Bongiorno. Conduttore, autore, partigiano, scrittore e scalatore, un uomo che ha fatto la storia della tv Italia con la sua indimenticabile allegria. Oggi a distanza di 11 anni dalla dipartita di Mister Allegria, vogliamo ricordarlo attraverso alcuni dei suoi più popolari programmi televisivi.

3 gennaio 1954: nasce la televisione italiana

Mike Bongiorno il re dei telequiz

Mister Allegria - Mike Bongiorno

La carriera di Mike Bongiorno, Mister Allegria, inizia da lontano, più precisamente nel 1953 con lo spettacolo “Arrivi e Partenze” che va in onda per la prima volta il 3 gennaio del 1954, il primo giorno di trasmissione della televisione italiana. Il conduttore di origine italo americana diventa fin da subito una star dell’intrattenimento nostrano. Considerato da tutti il re del telequiz, inizia questo percorso con lo show “Lascia o raddoppia?” del 1955 in onda ogni giovedì sera fino al 1959. Da allora Mike ha inanellato una serie incredibile di successi tra cui ricordiamo “Campanile Sera”  del 1960, “Caccia al numero”  nel 1962, “La fiera dei sogni” andato in  onda dal 1963 al 65, “Giochi in famiglia” trasmesso dal 1966 al 67, “Ieri e oggi” nel 1976, “Scommettiamo” del 1977 e “Flash” nel 1980.

Mike Bongiorno è stato anche un grande protagonista di SanRemo, che ha condotto per ben 5 edizioni consecutive dal 1963 al 1967, per un totale di 11.

Mike Bongiorno – tutti i programmi di oggi dedicati a lui

L’addio a Mister Allegria!

Michael Nicholas Salvatore Bongiorno nasce a New York il 26 maggio del 1924. Mamma torinese, padre italo americano, si trasferisce in Italia da bambino, studia in un liceo di Torino e collabora giovanissimo alle pagine sportive della Stampa.

Durante la Seconda guerra mondiale si unisce alle formazioni partigiane: parla l’inglese, perfetto come staffetta per comunicare con gli alleati. Catturato dai nazisti, trascorre sette mesi nel carcere di San Vittore (vicino di cella di Indro Montanelli), in seguito viene trasferito prima nel campo di concentramento di Bolzano poi in quello di Mauthausen. Si salva grazie a uno scambio di prigionieri. Dopo essere rientrato per un periodo negli Stati Uniti, torna in Italia definitivamente, nel 1953, chiamato a lavorare alla neonata televisione. 

Mike Bongiorno è un’icona della tv italiana. Mister Allegria ci ha lasciato l’8 settembre del 2009 all’età di 85 anni. Anche dopo la morte Mike non ha avuto pace. Nel 2011 la sua tomba è stata trafugata dal cimitero di Dagnente e ritrovata a dicembre dello stesso anno nei pressi del fontanile Saretta vicino Milano  I motivi e i responsabili restano ignoti. Al fine di evitare un ulteriore trafugamento, la salma è stata poi cremata nel cimitero monumentale di Torino su decisione della moglie Daniela. Nel 2015 a Milano in zona Porta Nuova è stata intitolata una via in onore del celebre conduttore. L’anno scorso invece, in occasione dei dieci anni dalla sua morte la Rai ha dedicato a Mike Bongiorno uno speciale a cui hanno preso parte due dei suoi storici amici Rosario Fiorello e Vincenzo Mollica.

Commenti