Gran Bretagna: Kevin Spacey incriminato per aggressione sessuale

0
172
Gran Bretagna:

Gran Bretagna: l’attore Kevin Spacey è stato incriminato dalla giustizia britannica con quattro capi di imputazione per aggressione sessuale nei confronti di tre uomini.

Cosa ha dichiarato il capo della divisione per crimini speciali?

In una dichiarazione, Rosemary Ainslie, capo della divisione per crimini speciali del Crown Prosecution Service del Regno Unito, ha affermato che le accuse autorizzate a seguito di un’indagine della polizia metropolitana di Londra. Le accuse fanno seguito a una revisione delle prove raccolte da Scotland Yard nel corso delle sue indagini.

Le accuse

Le accuse penali autorizzate oggi contro Spacey dal CPS includono “un’accusa di aver indotto una persona a impegnarsi in attività sessuali penetranti senza consenso”. L’attore 62enne è stato originariamente accusato di molestie sessuali e avance indesiderate da più persone nel 2017.

Gran Bretagna: le denunce

Secondo il CPS, due degli incidenti denunciati dal “denunciante 1” sono avvenuti a Londra nel marzo 2005, mentre il “denunciante 2” sostiene che i reati siano avvenuti nell’agosto 2008, sempre a Londra. Un terzo denunciante sostiene che un’aggressione sessuale è avvenuta nel Gloucestershire nell’aprile 2013.

Kevin Spacey

Spacey è stato direttore artistico dell’Old Vic Theatre di Londra dal 2003 al 2015. Nel novembre 2017, la leggendaria compagnia ha dichiarato di aver ricevuto 20 accuse di comportamento inappropriato contro la star dopo un’indagine. Spacey è stato in gran parte fuori dagli occhi del pubblico dal 2017, anche se due progetti con lui sono stati in vendita qui al mercato del cinema di Cannes.

Gran Bretagna: non sono fatti accertati fino a sentenza

Nella sua dichiarazione di oggi, il Crown Prosecution Service ha affermato che la sua valutazione di ogni caso “non è un accertamento di fatto, che può essere effettuato solo da un tribunale, ma piuttosto una valutazione di ciò che potrebbe essere possibile provare a un tribunale, in conformità con il codice dei pubblici ministeri della corona”.

Commenti