Faust di J. W. von Goethe debuttò 191 anni fa

0
165
faust

Il Faust è un’opera drammatica partorita dalla mente e coadiuvata dalla mano di Johann Wolfgang von Goethe. Quest’opera è stata creata in ben sessant’anni e narra le vicende ed i tormenti del Dr. Faust e del suo rapporto con Mefistofele.

faust
Particolare del quadro del Faust nella casa di Goethe a Frankfurt am Main. Foto Barbara Andreini

Faust ed i tre periodi

Come già anticipato l’opera è stata concepita in circa 60 anni e suddivisa in tre periodi nei quali l’opera è stata sviluppata. Sebbene la prima del Faust è stata il 19 gennaio 1829, la prima teatrale ufficiale è avvenuta nel 1831, anno in cui l’opera fu completata.

La prima parte dell’opera fu Urufaust e fu scritta tra il 1773 e il 1775, influenzato dalle rappresentazioni del Faust di Christopher Marlowe a cui il giovane Goethe aveva assistito sotto forma di teatro delle marionette. L’Urfaust appartiene culturalmente alla corrente letteraria tedesca dello Sturm und Drang (movimento di letteratura romantica tedesca) e venne pubblicato nel 1790 sotto il nome di “Faust. Ein Fragment” (Faust. un frammento).

Nel 1808 venne aggiunta una seconda parte, “Faust. Erster Teil” (Faust. Prima parte). In realtà questa parte è ciò che oggi con termini moderni definiamo prequel, ovvero una parte postuma ma che si riferisce al periodo antecedente dei fatti fino ad allora accaduti. Questa seconda parte ci illustra l’apparizione di Mefistofele a Faust tentandolo con la promessa di fargli vivere un solo attimo di piacere, e sarà così intenso da fargli desiderare che quell’attimo non finisca mai.Ma Mefistfele non fa nulla se non ha qualcosa in cambio, il Faust avrebbe dovuto vendergli la sua anima.
Faust ha una così forte brama di piacere, azione e conoscenza, che è convinto che nulla mai al mondo lo sazierà tanto da fargli desiderare di fermare quell’attimo.
Mefistofele, forte del suo potere, gli fa conoscere la giovane Margarete (Margherita) e Gretchen (Greta). Quest’ultima si innamora perdutamente di Faust, inconsapevole del fatto che lo slancio che ispira Faust è nient’altro che il dominio della materia e la ricerca del piacere.

Sono gli anni 30 del 1800 quando Goethe crea Faust. Zweiter Teil (Faust. Seconda parte) la scena si allarga per celebrare l’unione tra letteratura classicistica e mondo classico: Faust seduce e viene sedotto da Elena di Troia.

Tu conosci sol uno degli impulsi del cuore, ed oh, non imparar mai a conoscere l’altro! Misero, due anime albergano nel mio petto, e vi si guerreggiano continuamente, e l’una vorrebbe pure svilupparsi dall’altra. L’una con intenso, indomabile amore, si tiene alla terra, e vi si aggrappa duramente cogli organi del corpo; l’altra si leva impetuosa su questo oscuro soggiorno verso le sedi dove abitano gli alti nostri progenitori.”

J.W. Goethe grazie a quest’opera viene considerato come i massimi esponenti della letteratura tedesca. Il Faust è un’opera monumentale che mostra la debolezza d’animo dell’uomo moderno. E pensare che era “soltanto” il 1831 quando fu completato.
Nella casa di Goethe a Frankfurt am Main, si possono trovare molti riferimente al Faust, come un quadro che raffiugura il Dr. Faust che seduce Margarete.

faust
Quadro del Faust nella casa di Goethe a Frankfurt am Main. Foto Barbara Andreini

I protagonisti del Faust: Dottor Faust, Mefistofele, Valentin, Gretchen, Marthe, Wagner

Articoli correlati:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here