Eddie Van Halen, la leggenda della musica è diventata immortale

0
551
Eddie Van Halen

Eddie Van Halen, il grande virtuoso della chitarra di tutti i tempi che ha ridefinito lo strumento con la sua band omonima, Van Halen, è morto dopo una lunga battaglia contro il cancro alla gola. Aveva 65 anni. La notizia è stata confermata da suo figlio, Wolfgang Van Halen. Van Halen lascia la moglie, i figli Janie Van e Wolfgang e il fratello Alex.

L’annuncio della morte di Eddie

Non posso credere di dover scrivere questo, ma mio padre, Edward Lodewijk Van Halen, ha perso la sua lunga e ardua battaglia con il cancro questa mattina“, ha scritto Wolfgang su Twitter.

La nascita dei Van Halen


Il musicista ha fondato una band nella sua adolescenza insieme a suo fratello, diventando un punto fermo sulla scena californiana. Decidendo di usare il loro secondo nome, sono nati i Van Halen, un gruppo che ha rivoluzionato il rock con il loro album di debutto del 1978. Rielaborando power chords e tecniche soliste per l’era MTV, Van Halen ha ottenuto un travolgente successo internazionale.

I Van Halen sono diventati popolari nella seconda metà degli anni ’70 con l’uscita del loro album di debutto omonimo nel 1978 e il suo seguito, Van Halen II del 1979. Il suono incredibilmente caratteristico del virtuoso della chitarra, mostrato soprattutto su brani strumentali come “Eruption”, è diventato una parte distintiva dell’identità della band. Ampiamente acclamato come un innovatore rock, la tecnica di Eddie Van Halen è diventata un punto fermo per il chitarrista rock e metal, influenzando il modo di suonare di chitarristi di tutto il mondo.

Commenti