De André: il poeta cantautore degli ultimi

0
1103
De André

Il 18 febbraio è una data importante per tutti coloro che apprezzano la musica italiana. In questa data, infatti, nacque niente meno che Fabrizio De André.

Di cosa parlano le canzoni di De André?

Inimitabile pilastro del cantautorato italiano egli diede una visione innovativa e romantica a fatti noti I suoi testi, sempre riflessivi o anche impegnati dal punto di vista politico, narrano un amore che non è soggetto alle banali regole del tempo.

I personaggi

I suoi personaggi sono vivi, ci accompagnano: Piero, Marinella, Andrea, Bocca di rosa e tanti altri ci hanno tenuti per mano scortandoci in diverse esperienze della nostra vita di cui sono stati, inesorabilmente, colonne sonore.

La vita

De André nacque a Genova quel 18 febbraio 1940 e non si limitò solo ad essere un cantautore ma fu anche un poeta. Sì, le sue canzoni sono poesie contemporanee che contribuirono a creare, insieme ad altri nomi illustri come Lauzi, Paoli, Bindi e Tenco, la Scuola genovese. Sperimentò, oltre alla lingua ligure, anche il napoletano e il sardo, in particolar modo il gallurese.

Il rapimento di De André

È da ricordare il fatto che Faber e Dori Ghezzi vennero rapiti nell’agosto del 1979 dall’anonima sequestri sarda; furono tenuti in ostaggio per quattro mesi e liberati solo dopo il pagamento del riscatto di 550 milioni di lire. Durante l’intervista, avvenuta in seguito alla liberazione, il cantautore racconta con pacatezza di questi mesi; egli dimostra di poter perdonare i rapitori ma non i mandanti, persone agiate e senza scrupoli: chiederà anche la grazia per uno dei pastori sardi condannati a 25 anni di prigione.

Le ballate

Le ballate di De André, suonate con la sua immancabile chitarra, hanno come oggetto argomenti di attualità: spesso la satira e la politica sono centrali, ma anche il potere e l’amore libero. Gli ultimi sono assoluti protagonisti: emarginati, poveri, traditi, prostitute, persone ribelli alle convenzioni sociali o che non sono accettate da esse. Canta di un’umanità ferita e che ha voglia di emergere attraverso le sue canzoni.

Questa è la giusta occasione per riascoltare la sua musica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here