Daydreamer soap Turca: le anticipazioni di venerdì 24 Luglio

Siamo pronti con le anticipazioni di Daydreamer la soap Turca relative alla puntata di venerdì 24 Luglio.

0
1359

Arrivano le nuove anticipazioni di Daydreamer soap Turca per la puntata di venerdì 24 Luglio che sta spopolando ogni giorno di più in Italia.

Ieri mi abbiamo raccontato della decisione della Mediaset di trasmetterla fino all’ultima puntata anche dopo l’Estate 2020.

Altra notizia è quella dell’uscita in edicola del calendario ufficiale della ormai famosa soap opera di Canale 5.

Ci eravamo lasciati con la scena in cui Can e Sanem si scambiavano il loro primo bacio nel teatro, Polen invece ha capito che è finita con Can.

Leggi anche: DayDreamer in Italia: Mediaset svela il futuro della soap

Daydreamer soap Turca: anticipazioni venerdì 24 Luglio

Sanem e Can si sono baciati e tra loro sembra trionfare finalmente l’amore.

Intanto Deren informa il fotografo che la Orgatte vuole di nuovo Osman per il suo spot.

E Sanem deve occuparsi di mettersi in contatto con il ragazzo, per informarlo del suo nuovo lavoro.

La ragazza, in preda alle faccende per la nuova pubblicità, finisce per combinare un disastro.

Rompe la preziosa macchina fotografica di Can e rischia di essere licenziata.

Daydreamer soap Turca: Can e Sanem sono una coppia

La serata a teatro per aiutare Ceycey ha avuto un risvolto romantico. Tra Can e Sanem è finalmente amore.

Il Divit, stanco di aspettare, ha rivelato alla ragazza di essere lui il suo Albatros e di voler stare con lei.

La giovane Aydin sprizza gioia da ogni poro ma purtroppo l’ombra delle sue bugie la costringe a fare i conti con la sua coscienza.

 Osman cerca infatti di farla ragionare su quanto è accaduto. Ora che sa che Can la ama, può continuare a raccontargli menzogne?

Daydreamer soap Turca: Osman modello per la seconda volta

Mentre Osman cerca di far tornare con i piedi per terra Sanem, si troppo su di giri per quanto accaduto, Can sta tornando a casa.

Anche lui è felice per quanto successo e non riesce a trattenere la gioia neanche con suo padre.

Il ragazzo racconta infatti ad Aziz di aver finalmente trovato quello che da tempo cercava e gli dice che appena tornerà gli racconterà tutto.

Sulla strada verso la villa, riceve la chiamata di Deren.

La direttrice creativa gli comunica che la Orgatte vuole Osman anche per il secondo spot.

E gli chiede in prestito la sua famosa e preziosa macchina fotografica, per riuscire a girare la pubblicità senza intoppi.

Il Divit accetta di consegnargliela.

Daydreamer soap Turca: Ayhan spezza il cuore di Ceycey

Se Polen non costituisce più un pericolo, è ritornata in Inghilterra, Aylin continua a essere pericolosa.

La Yuksel ha infatti deciso che non lascerà la Fikri Harika tanto presto e dopo lo spot della Orgatte, lavorerà ancora con Can al progetto della casa automobilistica.

La perfida confida a Emre di aver ceduto il suo cliente ma di non aver mai detto di essersi tagliata fuori completamente.

Attenzione però a Leyla.

La sorella di Sanem cercherà ogni modo per impedire alla rivale di intromettersi in affari non suoi.

Intanto Ayhan raggiunge Ceycey per dirgli che non corrisponde i suoi sentimenti.

La ragazza gli spezzerà il cuore.

Daydreamer soap Turca: Sanem rischia di essere licenziata

Sanem è innamorata pazza di Can ma si sente in colpa per le sue bugie.

La ragazza ha paura di rivelare al Divit quello che ha combinato e ovviamente questo si riflette sul suo comportamento.

La ragazza infatti è scostante e strana nei confronti del ragazzo, che comincia a essere infastidito dalle sue continue fuge.

Ma la Aydin la combinerà ben più grossa.

Dopo che Deren le chiederà di prendere e portarle la macchina fotografica di Can, la ragazza distratta dai suoi pensieri la farà cadere per terra, rompendola.

È ora sicuro che Sanem sarà licenziata.

Quello era un pezzo unico e molto caro al Divit,  non la perdonerà mai.

E invece inaspettatamente Can non se la prende con lei e non la licenzia, anzi la consola quando Sanem per i troppi sensi di colpa si metterà a piangere.

Commenti