Che fine ha fatto Wentworth Miller?

0
747
Wentworth Miller

Prison Break

Wentworth Miller è divenuto celebre grazie alla serie cult Prison Break, di cui è stato (ed è tuttora) il protagonista principale.

La serie, originariamente composta da 4 stagioni ed 81 episodi (prodotti dal 2005 al 2009), è stata riportata in vita nel 2017 con una quinta stagione revival composta da 9 episodi; ed ora, a ben 2 anni e mezzo dalla sua trasmissione, si attendono ancora news sulla sesta stagione, comunque già confermata. Miller è l’interprete del protagonista Michael Scofield, fratello minore del co-protagonista Lincoln Burrows e geniale ingegnere edile, che compie una finta rapina a mano armata in una banca per farsi rinchiudere anche lui nel penitenziario Fox River (con una condanna a 5 anni) per cercare di far evadere suo fratello (ingiustamente accusato di omicidio e condannato a morte) grazie ad un elaboratissimo piano di evasione.

Nel corso delle 5 stagioni Michael darà molteplici prove della sua intelligenza superiore, mostrandosi praticamente sempre un passo avanti agli altri. Il personaggio è stato molto amato dal pubblico, risultando uno dei più apprezzati in assoluti della serie. Al termine della quarta stagione, l’ultima nei piani originari, venne realizzato un film TV conclusivo, Prison Break: The Final Break, diretto da Kevin Hooks e Brad Turner, che drammaticamente pose fine alle vicende narrate nella serie. Il ruolo di Michael Scofield è valso all’attore la nomination al Golden Globe for “Best Performance by an Actor in a Television Series – Drama”.

Legends of Tomorrow

Un altro ruolo di rilievo che Miller ha avuto sul piccolo schermo è stato quello nella serie televisiva targata DC Legends of Tomorrow.

Wentworth vi ha recitato tra i protagonisti del cast fisso nella stagione 1 (2016), per poi comparire come ricorrente nelle stagioni 2 e 3 (2017-18), vestendo i panni di Leonard Snart / Capitan Cold / Citizen Cold di Terra-X. “Leo” Snart si presenta inizialmente come un criminale intelligente e riflessivo di Central City che sfrutta una speciale pistola a raggi congelanti rubata agli STAR Labs.

Verrà più volte sfidato, e battuto, da Flash. In seguito, passando, in parte, dalla parte dei “buoni”, si unirà alle Leggende per aiutare il suo socio Mick Rory / Heat Wave (interpretato da Dominic Purcell, suo storico partner anche in Prison Break) ed il resto del team nelle loro imprese a spasso nel tempo.

Legends of Tomorrow è il secondo spin-off di Arrow, dopo The Flash, e fa parte dell’Arrowverse, l’ampio universo televisivo creato dagli show DC che annualmente confluiscono in speciali episodi crossover. Il personaggio interpretato da Wentworth, prima di apparire in LoT, ha fatto il suo debutto apparendo in diversi episodi di The Flash, dalla cui costola è appunto in seguito nata la serie sulle Leggende.

Altri ruoli televisivi

Nel corso della sua carriera televisiva Wentworth è comparso come guest star in diverse altre serie televisive piuttosto conosciute.

Quelle in cui però ha preso parte a più di un episodio sono state: Cenerentola a New York (dramma adolescenziale a cui ha preso parte a 3 episodi nel 1999-00 col ruolo di Nelson), Popular (altro dramma adolescenziale in cui in 2 episodi nel 2000 ha vestito i panni di Adam Rothschild-Ryan), Dinotopia (miniserie televisiva in 3 puntate del 2005 diretta da Marco Brambilla e di genere fantastico tratta dall’omonimo libro scritto e illustrato da James Gurney in cui Miller ha avuto le vesti del protagonista David Scott) e Joan of Arcadia (ennesimo dramma adolescenziale in cui per 2 episodi nel 2005 Wentworth ha ricoperto il ruolo di Ryan Hunter).

Wentworth Miller al cinema

Wentworth contemporaneamente alla sua attività televisiva porta avanti anche una carriera cinematografica, lavorando per il grande schermo quando viene chiamato, anche se finora mai con ruoli da protagonista.

Il suo esordio al cinema è avvenuto nel 2000 in Romeo and Juliet (di Colin Cox, interpretando il Conte Paride). Successivamente ha preso parte a: Room 302 (Erma Elzy-Jones, 2001; col ruolo di cameriere), La macchia umana (Robert Benton, 2003; nella parte del giovane Coleman Silk), Underworld (Len Wiseman, 2003; nella parte del Dott. Adam Lockwood), The Confession (cortometraggio di Ash Baron-Cohen del 2005 in cui ha interpretato Tom / The Prisoner), Resident Evil: Afterlife (Paul W. S. Anderson, 2010; quarto adattamento cinematografico della famosa serie di videogiochi horror in cui ha vestito i panni di Chris Redfield), The Loft (Erik Van Looy, 2014; in cui ha avuto il ruolo di Luke Seacord) e 2 Hours to Vegas (cortometraggio di Avi Cohen del 2015 in cui Miller era l’uomo nell’auto da rally).

Nel 2013 ha debuttato come sceneggiatore scrivendo, sotto lo pseudonimo Ted Foulke, il film Stoker diretto da Park Chan-wook; esordio poi bissato nel 2015 con la sceneggiatura di The Disappointments Room (di D. J. Caruso).

E oggi cosa sta facendo Wentworth Miller?

Quest’anno Wentworth ha ottenuto un importante ruolo ricorrente nella sesta ed ultima stagione del drama politico Madam Secretary; lunga solo 10 episodi al contrario delle precedenti cinque stagioni, l’ultima stagione andrà in onda negli Stati Uniti dal 6 ottobre, per poi arrivare in Italia solo nel 2020. Miller interpreterà lo spietato senatore Mark Hanson.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here