Cena Con Delitto Knives Out – il giallo torna al cinema | recensione

"Cena Con Delitto Knives Out" è un film che per molti ha rappresentato il ritorno del grande giallo al cinema. Sarà vero? Ecco la nostra recensione del film.

0
843

“Cena Con Delitto – Knives Out” è un film giallo con venature comiche del 2019, diretto e sceneggiato da Rian Johnson. Il cast include Jamie Lee Curtis (nota per il suo ruolo nella saga horror “Halloween”), Daniel Craig, Chris Evans, Ana De Armas, Michael Shannon e tanti altri interpreti. Girato traendo ispirazione dai grandi gialli di Agatha Christie e non solo, il film vuole proprio riportare un genere quasi morto sul grande schermo. Soppiantato da thriller e thriller-horror in cui la logica deduttiva ha meno risalto, il genere giallo è ormai considerato vintage, ma questo film cerca di renderlo attuale e riportare in voga un filone che ci ha regalato tanti capolavori. Ci sarà riuscito? Scopriamolo.

TRAMA: Lo scrittore di romanzi gialli Harlan Thrombey muore in seguito a quello che sembra essere un suicidio. L’investigatore privato Benoît Blanc , tuttavia, non è convinto di questa versione dei fatti: la sua era una famiglia tanto grande quanto disfunzionale, e lì in mezzo praticamente tutti avevano un movente valido per uccidere l’uomo. L’indagine avrà dunque luogo presso la dimora della famiglia, condotta dall’investigatore in compagnia di due poliziotti, all’insegna di interrogatori e del metodo deduttivo.

Recensione di Cena Con Delitto – Knives Out

Fare un film con un cast corale, in cui tutti i personaggi (o quasi) hanno eguale spazio, è sempre un rischio: bisogna selezionare benissimo il proprio cast, avere attori che siano tutti allo stesso livello nella recitazione per evitare che ci siano squilibri. Nel caso di “Cena Con Delitto” la scelta è stata ponderata in maniera eccellente: tutti gli interpreti sono grandiosi, scelti in maniera impeccabile sia per fisionomia che per talento, e sono chiamati ad interpretare personaggi di una certa complessità, con più chiavi di lettura. Come in ogni giallo che si rispetti, però, sono la sveneggiatura e la regia a dover tenere banco più di tutto: l’indagine deve andare avanti per deduzione, si, ma lo spettatore deve comunque rimanere dubbioso fino alla fine su quella che è la verità: anche in questo il fillm fa centro, creando un’atmosfera particolare che non si vedeva nei cibema da tempo immemore.

“Cena Con Delitto” sa essere nel contempo un giallo serio ed una parodia: l’investigatore in primis appare a tratti come un genio ed a tratti goffo, e vari personaggi sembrano quasi delle caricature sia di prototipi d’essere umano del terzo millennio che di vecchi personaggi di Agata Christie. L’equilibrio fra serietà e ironia, fra verità rivelate e dubbio che permane, regge però fino alla fine e dá alla luce un film intrigante, intelligente e che sa aggiungere importanti messaggi sociali attraverso la narrazione. A dare i messaggi saranno principalmente due figure: il vecchio defunto e l’investigatore privato, due personalità ricche di carisma che sanno letteralmente stregare la sala. Per il resto, rinnovo i complimenti all’intero cast, tutti eccellenti, e rivolgo un plauso al modo squisito con cui vengono rivokte citazioni a più di una vecchia opera “gialla”.

Essendo attualmente in sala, il film non è ancora disponibile in streaming sulle piattaforme ufficiali. Di seguito il trailer.

LEGGI QUI LA RECENSIONE DI PARASITE

Commenti