Arctic Monkeys: l’anniversario del loro debutto

0
467
Arctic Monkeys: l'anniversario del loro debutto

15 anni fa, un gruppo di ragazzi inglesi metteva su una band. High Green, sobborgo di Sheffield, è stato il grembo materno degli Arctic Monkeys. Il gruppo rock festeggia quest’anno il 15° anniversario di Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not, il loro album di debutto.

Chi sono gli Arctic Monkeys?

Gli Arctic Monkeys sono un gruppo rock britannico nato nel lontano 2002. Alex Turner e James Cook, cantante e chitarrista, erano vicini di casa ed amici. Si vedevano e suonavano brani degli Oasis, dei Vines e dei Queens of the Stone Age. Il passo successivo fu mettere su una band. Reclutarono Matthew Helders, batterista, ed Andy Nicholson al basso. Deciso il nome, i ragazzi di High Green piantarono baracca e burattini nel garage di Alex e cominciarono a sperimentare.

Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not

Due anni più tardi, nel 2004, la popolarità della band era cresciuta. Gli Arctic Monkeys si esibivano dal vivo. In un’occasione registrarono il tutto esaurito al Forum di Sheffield. Visto il momento favorevole, decisero di incidere i loro brani. Crearono la Bang Bang Records e registrarono un EP: Five Minutes With Arctic Monkeys. Nell’estate del 2005, la Domino Records pensò bene di metterli sotto contratto. Ed agli inizi del 2006 uscì Whatever People Say I Am, That’s What I’m Not.

Un successo pirotecnico

Otto giorni. Tanto basta agli Arctic Monkeys per sbaragliare la concorrenza. I numeri sono da capogiro: 1 milione di copie. Un esordio in grado di eclissare il precedente record degli Oasis. L’indie rock d’esordio dei quattro ragazzi di High Green convince i fan. Da allora la band ha continuato a sperimentare, proponendo diversi registri musicali negli album successivi, ma mantenendo quelle sonorità dell’album di debutto. E la cosa sembra non dispiacere affatto i fan.

Commenti