Andrea Strange: esce “Mi piove nella birra”

0
348
Andrea Strange cover

“Mi piove nella birra”, il singolo di Andrea Strange piazzatosi 2° al Premio Fabrizio De André, è disponibile in radio e su tutte le piattaforme.

Chi è Andrea Strange?

Andrea Strange nasce a Roma nel ’92, ma passa tutta l’infanzia e l’adolescenza nelle campagne dei castelli romani. Lì fa le prime esperienze sul palco a soli 15 anni. La bellezza e il disagio di quei luoghi influenzano profondamente la sua arte che, nata dal punk, attraversa il mondo del cantautorato per sbarcare sulle coste dell’indie folk. Quello di Andrea è un continuo naufragare fra poesia urbana e giochi di parole. I suoi testi descrivono il mondo con disperata ironia e raccontano frammenti di vita. Il suo singolo “Mi Piove nella Birra” si è classificato secondo alla XX edizione del Premio Fabrizio De André. Le sue produzioni, di prossima pubblicazione, saranno la concretizzazione del metaforico viaggio di un artista in continua evoluzione.

Andrea Strange: “Mi piove nella birra”

Il brano racconta la storia di un uomo che osserva il mondo e resta straziato, sconsolato e rassegnato da ciò che vede. Prova ad urlargli contro la sua rabbia e le sue condanne, ma nessuno sembra sentire la sua voce coperta dal rumore del temporale che si avvicina. Ci beve su per consolarsi, ma l’orrendo spettacolo a cui assiste lo rende attonito e inerme. E mentre attende, il temporale lo raggiunge e la pioggia finisce per annacquare la sua birra. Ed è proprio questa realizzazione gustativa che gli fa decidere di posare il bicchiere ormai pieno d’acqua, andarsene e distogliere lo sguardo.

Un brano “nato quasi per caso”

“‘Mi piove nella birra’ è una canzone nata quasi per caso che, ispirata inizialmente da una battuta, prende poi una vena più drammatica. Questa dualità al limite dell’ossimoro è qualcosa di ricorrente nelle mie canzoni”, spiega Andrea Strange. “Mi piace e mi dispiace pensare che, alcune volte, ci sia un po’ di quest’uomo dentro tutti noi. Sicuramente ce n’è un po’ in me, soprattutto in questo tragico periodo storico in cui mi viene naturale pensare che quest’uomo stia guardando ad Est”.

Commenti