La nuova stagione di Bojack Horseman: il cavallo più umano che c’è.

0
602

Torna il 14 settembre su Netflix ,a grandissima richiesta, la serie  ”Bojack Horseman”:la storia di un cavallo troppo umano che ha conquistato i cuori (e gli schermi) di tanti.

La serie animata statunitense,creata dal comico americano Raphael Bob-Waksberg ,è un’opera satirica di eccellente costruzione, che si focalizza specialmente sul parodizzare brillantemente  le realtà cinematografiche ed hollywoodiane;ne  rappresenta anche  le caratteristiche psicologiche:non si limita solo ad essere parodia,ma va oltre le apparenze, prendendo temi più seri. Tramite animali antropomorfi e umanizzati,nel senso più profondo del termine,la serie si propone di rappresentare le personalità di spettacolo (alcune iconizzate,altre meno) scavando e rivelando cosa celano le luci della ribalta.Ogni singolo personaggio,infatti,appartiene ad una specie animale ben definita eppure assume caratteristiche umane ,non tanto dal punto di vista fisico (sono raffigurati ben vestiti,ognuno secondo il proprio stile personale,mantenendo le caratteristiche animalesche) ma a livello psicologico : i tratti umani sono evidenti nel carattere di ogni personaggio,come la superbia,la speranza,l’avidità,  l’altruismo,la vanità,e il desolante cinismo del protagonista a muso lungo.

(I personaggi principali della serie)

Ma è  Bojack la star con mille difetti e vizi che ha conquistato  i cuori degli amanti di Netflix . Un cavallo-attore che lascia alle spalle gli anni di gioventù gloriosa, è protagonista di una storia atta a mostrare i retroscena della vita di successo che, apparentemente perfetta, nasconde dei demoni:la dipendenza da alcool e droga che degenera inesorabilmente, la scontentezza dettata dal volere sempre di più, un’ambizione che logora, rapporti umani falsi e calcolatori e la depressione, il male principale che affligge i personaggi.

Ed è per questo che , dietro un sarcasmo cinico e irriverente, ci ritroviamo spettatori di un cartone non adatto ai bambini, dove tutti gli errori più umani vengono messi in evidenza. In una storia dedicata alla vita di persone di spettacolo, intervallata da intrighi romantici e black humor, si intravede anche un profondo insegnamento morale : Bojack,cinico e disilluso, riesce spesso a far comprendere quanto siano essenziali i legami umani.

 

 

 

 

Amiamo Bojack perché riesce a farci divertire,ma anche a renderci tristi; perché riesce ad essere straordinariamente umano,nei suoi difetti e nelle sue sofferenze; perché rappresenta un carattere spoglio da ogni tipo di idealizzazione,imperfetto ,odioso,che forse ci rispecchia inevitabilmente.Prepariamoci,ancora una volta, a ridere,a piangere,a riflettere.

 

Commenti