Il Re Leone: fra i doppiatori italiani Marco Mengoni, Elisa Toffoli e Luca Ward

0
1231

Ieri con un video sui social, Marco Mengoni ha annunciato che sarà lui il doppiatore di Simba ne il Re Leone, in uscita nelle sale italiane il 21 agosto 2019.

Marco Mengoni

Un video molto breve in cui Mengoni canta “L’amore è nell’aria stasera”, canzone tratta dal cartone Il Re Leone. A concludere il video, la voce di Mengoni che afferma “Io sono Simba, figlio di Mufasa”. Accanto a lui, un’altra grande voce della musica italiana doppierà Nala: Elisa Toffoli. Tra i doppiatori italiani troviamo anche Luca Ward, doppiatore di Mufasa; Simone Mori, Simone D’Andrea e Michele Gammino rispettivamente nei ruoli di Pumbaa, Scar e Rafiki.

Nel cast originale nomi popolari: Donald Glover (Simba adulto), JD McCrary (Simba cucciolo), Beyoncé Knowles (Nala adulta), Shahadi Wright Joseph (Nala cucciola), James Earl Jones (Mufasa), Chiwetel Ejiofor (Scar), Afre Woodard (Sarabi).

Marco Mengoni canta “L’amore è nell’aria stasera”

La trama del live-action

Dopo 25 anni torna sui grandi schermi la storia del Leone più amato della Disney: Simba, figlio del Re Mufasa, che scappa dal suo regno a seguito della morte del padre causata da Scar, fratello del Re, che a tutti i costi vuole ottenere il potere sull’intera savana. Il piccolo Simba crescerà lontano dal regno accanto Timon e Pumbaa, due simpatici amici che incontra lungo il suo cammino. Il punto di svolta è l’incontro con Nala, una bellissima leonessa, che aiuterà Simba a fare i conti con il passato, convincendolo a ritornare nel Regno e salvare la terra dallo zio Scar.

Simba farà di tutto per rivendicare il regno del padre Mufasa: <<Essere re vuol dire molto di più che fare tutto quello che vuoi. Tutto ciò che vedi coesiste grazie ad un delicato equilibrio e come re, devi capire questo equilibrio e rispettare tutte le creature: dalla piccola formica alla saltellante antilope. Quando moriamo, i nostri corpi diventano erba, e le antilopi mangiano l’erba, così siamo tutti collegati nel grande Cerchio della Vita!>>.

Gli insegnamenti

Il rispetto per la natura e gli animali è uno dei temi centrali della storia, racchiuso nel famoso significato del “cerchio della vita”: un ciclo naturale per ogni essere vivente – nascita, crescita, invecchiamento, morte – che comporta la connessione fra le creature per poter creare un equilibrio che deve essere rispettato costantemente, così da consentire a carnivori ed erbivori di poter vivere insieme.

Un altro importantissimo messaggio è sul passato, un passato che deve essere affrontano per poterlo superare. Simba riesce a trovare il coraggio di fare i conti con i suoi fantasmi e le sue paure, a superare la perdita del padre riuscendo a far ritorno nel suo regno. Un leone coraggioso che ci insegna che dal passato si può scappare, oppure imparare.

“Papà…siamo amici vero ?”

“Certo”

“E staremo sempre insieme vero ?”

“Simba…lascia che ti dica una cosa che mio padre disse a me…guarda le stelle…i grandi re del passato…ci guardano da quelle stelle”

“Davvero? “

“Si, perciò quando ti senti solo, ricordati che quei re saranno sempre lì per guidarti…e ci sarò anch’io.”

Tratto dal Re Leone

Un invito a non arrendersi anche quando tutto ci sembra perso, perché tutti abbiamo una “stella” da seguire. Senza dimenticare la filosofia di vita che Timon e Pumbaa insegnano al piccolo Simba: Hakuna Matata che, tradotto dalla lingua bantu dell’Africa orientale, significa “senza pensieri”. Vivere con leggerezza – non superficialità – ciò che non possiamo controllare, senza scappare ma trovando un’alternativa, una prospettiva migliore. Una filosofia che insegna a Simba ad essere responsabile della sua vita, ma rimanendo sempre “positivo” davanti alle difficoltà, perché c’è sempre una via d’uscita da ogni problema.

Leggi anche: “Il Re Leone”, il nuovo film Disney

Commenti